QR code per la pagina originale

Twitter, url abbreviate in automatico

A partire da oggi stesso Twitter abbrevierà in automatico tutte le url pubblicate, trasformandole nel formato t.co della lunghezza di 19 caratteri.

,

Twitter introduce sul proprio network una piccola novità che suona quasi ovvia, ma che fino ad oggi non era prevista direttamente dal servizio: la possibilità di accorciare in automatico le url comprese nel messaggio. Il motivo è così spiegato direttamente da Twitter:

Ci sono diversi siti web che possono ridurre i link lunghi, rendendo più facile aggiungerli in Twitter con il limite di 140 caratteri. Questi servizi possono fornire una versione più breve di tutti gli URL che vuoi condividere. Quindi, è possibile utilizzare la versione più corta nel Tweet e chiunque faccia clic su di esso verrà reindirizzato all’URL più lungo. È proprio così facile!

Twitter offre un link a Bit.ly e Tinyurl.com, i due servizi di short url più utilizzati sul network, ma al tempo stesso li pugnala alle spalle: a partire da oggi, infatti, Twitter accorcerà in automatico i link immessi rendendo pertanto meno utili i servizi esterni utilizzati per il medesimo scopo. Per far stare più materiale all’interno dei 140 caratteri di ogni tweet, insomma, non occorrerà più passare per entità terze: si incolla l’indirizzo senza badare alla lunghezza e Twitter lo tratterà di conseguenza.

Ogni link avrà pertanto d’ora in poi lunghezza fissa pari a 19 caratteri. Nel momento in cui il link viene digitato, un piccolo avviso notifica l’abbreviazione avvenuta ed in automatico i link saranno pertanto trasformati e notificati nella versione abbreviata “t.co“. Con una premessa, però: «Il servizio di link http://t.co è utilizzato solamente con i link inseriti nei Tweet e non è disponibile come un servizio pubblico di accorciamento di link».

L’abbreviazione automatica sarà particolarmente utile per tutti coloro i quali utilizzano Twitter come semplice canale di condivisione e comunicazione, senza finalità ulteriori. Coloro i quali intendono avvalersi di sistemi di analytics per le url pubblicate dovranno invece continuare a fare affidamento a servizi terzi che prevedono tale elemento aggiuntivo.

Twitter ricorda inoltre a tutti come non sempre un’url breve è un’url sicura. Per questo motivo si consiglia di porre particolare attenzione ai click effettuati ed alle loro possibili conseguenze:

Talvolta gli URL possono essere falsi: ti consigliamo di fare attenzione quando clicchi sui link accorciati. Prima di dare la tua password o scaricare software, controlla sempre il sito dove ti trovi. La nostra pagina su come Twittare Sicuri dispone di ulteriori consigli su come mantenere la sicurezza del tuo account.

Fonte: Twitter Blog • Via: Twitter • Notizie su: