QR code per la pagina originale

Kaspersky svilupperà il suo sistema operativo

La nota software house ha iniziato lo sviluppo di un sistema operativo sicuro da installare sui sistemi di controllo industriali.

,

Kaspersky, software house nota per uno degli antivirus migliori sul mercato, ha iniziato lo sviluppo di un sistema operativo. Dopo i rumor circolanti in Rete, è lo stesso Eugene Kaspersky, CEO e fondatore dell’azienda russa, ad annunciare un software destinato ai sistemi di controllo industriali. Il sistema operativo di Kaspersky, infatti, non sarà un concorrente di Windows, OS X o Linux, ma aggiungerà un layer di sicurezza supplementare alle piattaforme esistenti.

Come dimostrano i recenti attacchi informatici contro alcune infrastrutture critiche, eseguiti con una nuova generazione di malware (i più noti sono Stuxnet, Duqu e Flame), i cracker sono in grado di superare le protezioni di sicurezza e prendere il controllo dei sistemi da remoto. In una normale rete di computer, dopo aver individuato il malware, è sufficiente isolare i PC infetti e cercare una soluzione al problema. Nelle reti di computer che gestiscono sistemi di comunicazione, sistemi di trasporto o centrali elettriche, non è possibile mettere in atto questa strategia: il servizio non può essere interrotto, quindi la sicurezza passa in secondo piano.

Inoltre, quando viene scoperta una vulnerabilità non sempre viene sviluppata e installata la patch per il sistema di controllo industriale, dato che i costi per i software proprietari sono molto elevati. Secondo Kaspersky, si dovrebbero integrare tutte le tecnologie di sicurezza disponibili, ma l’enorme investimento richiesto non garantisce il funzionamento stabile dei sistemi. L’alternativa realizzabile è un sistema operativo sicuro che possa essere installato sull’infrastruttura esistente.

Il sistema operativo di Kaspersky è sviluppato su misura per i computer industriali e può eseguire solo un numero limitato di task. Non sarà possibile eseguire codice di terze parti o applicazioni non autorizzate. Quindi un tecnico non potrà più, ad esempio, vedere un film utilizzando una penna drive USB infetta. Trattandosi di un progetto molto sofisticato e riservato, impossibile da attuare senza la collaborazione dei produttori dei sistemi di controllo industriali, Kaspersky non fornirà nessun dettaglio sul funzionamento del suo sistema operativo.