QR code per la pagina originale

Apple assume un esperto di sicurezza della NSA

Apple ha assunto David Rice, esperto di sicurezza che ha lavorato, in passato, per la Marina degli Stati Uniti e la NSA

,

La sicurezza sui PC ed i prodotti informatici è diventata una esigenza indispensabile. Probabilmente, anche per le richieste della clientela, Apple ha assunto David Rice, ex ufficiale della Marina, esperto di sicurezza e di crittologia per la NSA, che inizierà il suo nuovo rapporto di lavoro a Cupertino a partire da marzo.

È difficile sapere ad oggi quali saranno gli incarichi di Rice e oltretutto, conoscendo la proverbiale riservatezza di Apple, poche notizie emergeranno su un tema tanto sensibile. È possibile, però, elaborare una prima ipotesi: con l’aumentare della presenza di iPhone e iPad, è fondamentale offrire dei prodotti sempre più sicuri e l’azienda si starebbe muovendo proprio in tal senso. L’arrivo di uno specifico strumento per i pagamenti in prossimità tramite Near-Field Communication potrebbe essere un indizio ulteriore, un tassello aggiuntivo su cui Rise potrebbe andare ad applicare il proprio lavoro.

Scorrendo la biografia di David Rice (questo il suo profilo LinkedIn), si scopre che si è laureato nel 1994 e ha conseguito un master in Information Warfare and Systems Engineering. Attualmente è direttore esecutivo di Monterey, una società che offre consulenza informatica nel settore della sicurezza, e collabora con la Cyber Consequences Unit negli Stati Uniti, ovvero una organizzazione senza scopo di lucro che va alla ricerca di possibili attacchi informatici valutando il loro impatto.

Il nocciolo del suo pensiero può essere trovato nel libro che ha pubblicato nel 2007, Geekonomics, in cui paragona il software da una infrastruttura moderna che, al pari di un ponte, se fatto male, costituisce un pericolo pubblico. In un mondo in cui, anche a livello aziendale, i prodotti Apple sono una realtà importante, con iOS divenuto una priorità, è fondamentale curare l’aspetto relativo alla sicurezza e ai costi ad essa collegati. Al contrario di Microsoft, che pubblica regolarmente gli aggiornamenti di sicurezza, Apple è stata criticata per la relativa lentezza dei suoi rilasci, sebbene i suoi prodotti siano generalmente meno colpiti da malware. Un cambio di tendenza che dimostra la centralità dell’azienda di Cupertino nel mondo informatico ed una nuova risorsa umana di valore per calmierare ogni possibile polemica ed iniziare ad investire seriamente su di un aspetto sempre più centrale per l’evolversi del mobile.

Fonte: Cnet • Immagine: Gonzalo Baeza Hernández • Notizie su: