QR code per la pagina originale

Aero… non solo trasparenze

,

In Windows Vista è stata data priorità massima all’utente, cercando di rendere l’utilizzo del computer il più semplice e allo stesso tempo più efficace possibile.

Ottimizzazione quindi della navigazione dei contenuti multimediali, integrazione della maggior parte delle applicazioni per ottenere risultati immediati, sicurezza del sistema operativo e anche una nuova impostazione e concezione della grafica del desktop: Windows Aero.

Aero è apparentemente un semplice “tema” di visualizzazione ma in realtà è molto di più e offre senza dubbio, oltre a una particolarmente e gradevole interfaccia utente, alcune caratteristiche che di fatto aumentano la produttività nell’uso quotidiano del computer, sia in ambito di lavoro che di intrattenimento.

L’utilizzo di Aero prevede, purtroppo, che si abbia a disposizione un hardware sufficientemente potente relativamente all’interfaccia grafica e questo implica che su molti portatili di vecchia generazione non sia possibile né utilizzarlo, né tantomeno upgradare l’interfaccia. Non potendo utilizzare Aero si perdono una serie di funzionalità, ma non viene perduta la struttura portante del nuovo sistema operativo in termini di interfaccia utente comunque rinnovata.

Vediamo quali sono le particolarità effettive dell’interfaccia Aero:

  • Effetto Vetro: le cornici delle finestre sono semitrasparenti e hanno un colore di fondo che è possibile scegliere dal pannello di controllo (Colore e Aspetto Finestre). La semitrasparenza contribuisce a fornire un aspetto particolarmente gradevole (sembrano proprio di vetro!), lasciando intravedere cosa c’è sotto, risultano comode per avere sotto controllo l’intero ambiente.
  • Finestre dinamiche: ogni qual volta viene ridotta a icona, una particolare animazione fa individuare il punto sulla barra delle applicazioni in cui si trova effettivamente la finestra. Questo fa si che sia più semplice ritrovarla successivamente.
  • Miniature sulla barra delle applicazioni: passando il mouse sulla barra delle applicazioni, su ciascuna icona rappresentativa di una finestra, viene visualizzata una miniatura della finestra stessa rendendo molto semplice capire cosa contiene. Viene ugualmente visualizzato in miniatura anche il contenuto attivo della finestra, quale, per esempio, un filmato.
  • Scorrimento Finestre (ALT+Tab): anche lo scorrimento finestre propone una visualizzazione in miniatura del contenuto delle finestre e anche qui viene fedelmente riprodotto il contenuto attivo. Inoltre è possibile selezionare l’icona “Desktop” per ridurre immediatamente a icona tutte le finestre (nelle precedenti versioni di Windows c’era un comando “Mostra Desktop” nel menu di avvio rapido che esiste ancora).
  • Scorrimento Finestre 3D: ecco l’immagine più diffusa del Windows Vista! Si tratta di fatto della stessa funzionalità precedentemente descritta, ma in più è tridimensionale. I vantaggi si manifestano nel fatto che le miniature non sono affatto miniature ma direi finestre grandi quanto basta per riuscire a vedere cosa c’è dentro senza fatica e nel fatto che a colpo d’occhio si intravedono in profondità tutte le finestre aperte rendendo più semplice individuare ciò che ci interessa.

C’è da dire, infine, che Aero viene automaticamente impostata come interfaccia predefinita nell’installazione di Vista ma se, per qualche motivo, così non fosse, è possibile impostarla dal Pannello di Controllo sotto la voce “Colore e Aspetto Finestre”.

L’installazione di Vista sarà in grado di stabilire se l’hardware del PC è in grado di supportare l’interfaccia e nell’ipotesi ciò non fosse possibile, la scelta del tema Windows Aero non sarà disponibile nell’elenco.

In conclusione Aero va visto, va usato e solo dopo il tempo necessario ad abituarsi se ne potranno apprezzare le caratteristiche, soprattutto, come sempre, tornando indietro a un sistema che non lo utilizza. Peccato solo per i notebook che non ce la fanno… in quel caso, pazienza…