QR code per la pagina originale

WordPress 3.6, media player HTML5 integrato

La nuova versione del CMS include diverse funzionalità orientate alla multimedialità, tra cui il supporto nativo per i file audio e video.

,

Nuova versione per il popolare CMS, utilizzato da oltre un quinto di tutti i siti mondiali. WordPress 3.6 introduce poche ma interessanti novità che semplificano il lavoro degli autori e degli sviluppatori, con particolare attenzione alla protezione dei contenuti e alla multimedialità. Attualmente è disponibile solo la release in inglese. La traduzione in italiano verrà rilasciata nei prossimi giorni.

Per WordPress 3.6 è stato scelto il nome “Oscar”, in onore del compositore e pianista jazz canadese Oscar Peterson. L’elenco delle novità incluse in questa versione inizia con un nuovo tema, denominato Twenty Thirteen e specifico per i blog ricchi di contenuti multimediali, che permette di adattare il layout a singola colonna su qualsiasi dispositivo. La funzionalità più importante è sicuramente il media player HTML5 integrato. È infatti sufficiente caricare una file video o audio e inserire l’URL nel riquadro di editing. WordPress mostrerà direttamente il player con i pulsanti per la riproduzione all’interno del post pubblicato. Rimanendo in tema multimedialità, con il nuovo CMS è stata migliorata anche l’integrazione con Spotify, Rdio e SoundCloud.

La feature Augmented Autosave permette di salvare automaticamente il lavoro sia in locale che online. Quando l’utente riaprirà il post potrà continuare dal punto in cui ha interrotto la scrittura. Il Post Locking invece è una funzionalità utile nel caso in cui più autori lavorino sullo stesso post. Aggiornata anche l’interfaccia del Menu Editor per semplificare l’aggiunta e la rimozione dei menu. Infine, è stato rivisitato il controllo delle revisioni. Per tornare “indietro nel tempo”, è sufficiente spostare un cursore e vedere le modifiche effettuate sul testo. WordPress indicherà la data e l’ora dei precedenti salvataggi.

Tra le novità riservate agli sviluppatori spiccano le nuove API audio/video che consentono di accedere ai metadati, come i tag ID3. Con WordPress 3.6 sono stati risolti oltre 700 bug.

Fonte: WordPress • Notizie su: