QR code per la pagina originale

Le lenti a contatto con zoom regolabile

La realizzazione di lenti a contatto con zoom 2,8x procede spedita: il nuovo prototipo permette la regolazione dell'ingrandimento a chi le indossa.

,

Le lenti a contatto oggigiorno in commercio hanno come obiettivo principale quello di correggere un difetto refrattivo, ovvero un problema alla vista, che si tratti di miopia, astigmatismo o altro. In futuro questo tipo di dispositivi medici potrebbe essere impiegato per vedere il mondo che circonda chi li indossa in modo diverso e inedito. Lo dimostra la ricerca portata avanti in collaborazione da un team della École Polytechnique Fédérale di Losanna e da uno dellla Joseph Ford of University in California.

Del progetto si è già parlato nel 2013: si tratta di lenti telescopiche, ovvero che permettono di effettuare uno zoom 2,8x, rendendo visibile ciò che si trova a distanza come avviene con gli obiettivi mondati su fotocamere e videocamere. A differenza del primo prototipo, quello attuale permette all’utente di regolare la percentuale di ingrandimento semplicemente chiudendo le palpebre in un modo prestabilito, ovvero facendo l’occhiolino. Lo stesso comando ristabilisce poi la visualizzazione normale, consentendo così di passare da una all’altra modalità in modo pressoché istantaneo. Di seguito un’illustrazione della lente tratta dalla documentazione ufficiale.

La lente a contatto con zoom 2,8x regolabile da chi la indossa

La lente a contatto con zoom regolabile da chi la indossa (immagine: Photonic Systems Integration Laboratory).

L’unico svantaggio del dispositivo è al momento rappresentato dall’esigenza di indossare un apposito paio di occhiali, necessari sia per attivare e disattivare manualmente lo zoom che per riconoscere il movimento delle palpebre e attuare l’ingrandimento. Allo stadio attuale dello sviluppo lo spessore è pari a 1,55 mm e nella parte posteriore (quella a contatto con l’epitelio corneale) è integrata una griglia che la circolazione dell’ossigeno, rendendo confortevole l’utilizzo prolungato.

Le lenti a contatto permettono di ingrandire le immagini di un fattore 2.8x.

Le lenti a contatto permettono di ingrandire le immagini con un fattore pari a 2,8x.

Una curiosità: tra i finanziatori del progetto c’è anche DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency), ovvero l’agenzia statunitense impegnata in progetti di ricerca avanzata per la difesa. Non è dunque da escludere la possibilità che una tecnologia di questo tipo possa essere in futuro impiegata in ambito militare, forse per migliorare la visione dei soldati sul campo di battaglia.