QR code per la pagina originale

Microsoft, altra scommessa sulla pubblicità

Microsoft compra AdECN: è la terza acquisizione nel settore nel giro di un solo mese. Il gruppo si dice soddisfatto del parco società acquisito e la convinzione è quella di essere pronto ad offrire un servizio di cui beneficerà tutto il mercato

,

Microsoft ha comunicato di aver acconsentito all’acquisto di AdECN, con una mossa che sembra in linea con quanto recentemente evidenziatosi tra le strategie di Redmond: Microsoft vede un deciso incremento dell’interesse verso il settore pubblicitario tout court, e l’accordo con Digg è solo l’ultimo dei tasselli infilati nel puzzle. Non è difficile intuire le intenzioni di Microsoft anche solo semplicemente seguendo le sue mosse finanziarie: quella con AdECN è la terza acquisizione nel settore negli ultimi due mesi (dopo Screentonic e aQuantive). Al momento sembra che non ce ne saranno altre, il gruppo si dice soddisfatto e si sostiene soprattutto che AdECN sia l’elemento finale che doveva essere aggiunto al portfolio aziendale.

AdECN entrerà direttamente nella piattaforma pubblicitaria AdCenter, costituendone la parte mediatoria, quella cioè all’interno della quale avvengono le transizioni economiche e le aste per gli spazi pubblicitari. Fino ad ora AdECN aveva 30 impiegati e gestiva uno spazio in cui 37 circuiti pubblicitari (che comprano spazi da differenti siti e li vendono a prezzo maggiorato agli investitori) potevano comprare e vendere. Curiosamente l’azienda acquisita è stata per anni concorrente sullo stesso mercato di RightMedia e continuerà ad esserlo anche ora visto che quest’ultima è oggi di proprietà Yahoo.

Nel suo comunicato Microsoft afferma attraverso Kevin Johnson, presidente della divisione Platforms and Services: «sia Microsoft che AdECN sono incentrate sulla creazione di tecnologie e piattaforme che consentano ad investitori e venditori di spazi di massimizzare i profitti nel mercato digitale. Crediamo che l’acquisizione di AdECN da parte di Microsoft sia una mossa che darà più efficienza all’industria creando un mercato più robusto, aggregando domanda e offerta». Dall’altra parte William Urschel, fondatore di AdECN, afferma che «unire le forze con Microsoft ci darà capitali e risorse per permetterci di aumentare le nostre attività più velocemente, divenendo più interessanti per il settore dell’advertising, e di servire meglio i nostri clienti».