QR code per la pagina originale

Ritirati milioni di alimentatori per iPhone 3G

,

Richiamati da Apple milioni di alimentatori per iPhone 3G venduti in bundle assieme ai telefoni a partire da Giugno in USA, Giappone, Canada, Messico e Sud America.

Sembra infatti che, se sottoposte ad eccessivo stress, le lamelle dell’adattatore finiscano col danneggiarsi e restare incastrate nella presa elettrica, creando così un potenziale rischio di folgorazione. Al momento, l’Europa non sembra essere toccata dal problema.

Come è possibile leggere sul sito Apple, la nuova generazione di alimentatori è distinguibile dalla precedente per la presenza di un piccolo LED verde. La campagna di richiamo è assolutamente gratuita e può avvenire tramite corriere, i centri specializzati Apple o presso gli Apple Store a partire dal 10 Ottobre.

Nel frattempo, il consiglio per gli utenti è di utilizzare il cavo USB in dotazione collegandolo direttamente al computer; in alternativa, è possibile avvalersi di caricabatterie di terze parti.

L’ultima campagna lanciata da Apple su così larga scala era stata quella delle batterie agli ioni di litio prodotte da Sony; in quel caso i prodotti difettosi e ritirati furono ben 1,8 milioni.