QR code per la pagina originale

Microsoft aggiorna OneNote per Mac, Windows e iOS

Microsoft ha aggiunto la ricerca delle note scritte a mano libera e la registrazione audio sulla versione di OneNote per Mac.

,

Microsoft ha rilasciato nuove versioni di OneNote per diverse piattaforme, introducendo la registrazione audio su Mac e la ricerca della scrittura a mano libera su Windows 8.1 e iOS. Per quest’ultimo sistema operativo, l’azienda di Redmond ricorda la compatibilità con Apple Watch, aggiunta con la versione 2.11.7 rilasciata a fine aprile. Tutte le app sono gratuite e possono essere scaricate dai rispettivi store.

La novità più importante, inclusa in OneNote 15.10 per Mac, è la registrazione audio, una delle funzionalità più richieste dagli utenti e già disponibile su Windows. È possibile sfruttare la feature, utilizzando l’opzione specifica nel menu Inserisci e sincronizzare con l’audio ogni nota che viene scritta durante la registrazione. L’app consente anche l’inserimento dei segnalibri, in modo da trovare velocemente le parti più importanti della lezione, della riunione o dell’intervista. Il livello dell’audio viene mostrato nella Ribbon.

Microsoft ha aggiunto inoltre la possibilità di visualizzare le equazioni create in OneNote per Windows e di recuperare dal cestino le note eliminate per errore. In OneNote per Windows 8.1, Mac, iPhone e iPad è possibile ora cercare le note scritte a mano libera, sfruttando la tecnologia di riconoscimento sviluppata dall’azienda di Redmond. Le note salvate su OneDrive vengono elaborare in un tempo compreso tra 2 e 5 minuti. La funzionalità supporta 25 lingue, tra cui l’italiano.

L’interfaccia di OneNote 2.12 per iPad è stata modificata con l’introduzione di un drawer che viene mostrato con uno swipe dal lato sinistro. La nuova UI velocizza l’accesso ai notebook, all’account e alle impostazioni. OneNote per Apple Watch, infine, permette di vedere sullo smartwatch le note scritte sull’iPhone e di catturare note rapide usando la dettatura vocale.

Fonte: Microsoft • Via: Microsoft • Notizie su: ,