QR code per la pagina originale

Windows 10: migliorare lo streaming dei giochi

L'app Xbox di Windows 10 nasconde un segreto che permette di migliorare notevolmente lo streaming dei giochi attraverso la console Xbox One

,

Windows 10 ha introdotto la possibilità di effettuare lo streaming dei giochi da Xbox One. Gli utenti in possesso di un PC o di un tablet con il nuovo sistema operativo potranno, adesso, giocare ai titoli presenti sulla console. Questa nuova possibilità è stata accolta molto positivamente da tutti gli utenti che ne hanno già apprezzato la qualità. Tuttavia, Microsoft avrebbe “nascosto” un piccolo segreto nell’app Xbox di Windows 10, necessaria per eseguire lo streaming con la console, che permette di migliorare ulteriormente la qualità dello streaming.

Questo piccolo segreto è stato scoperto dagli utenti di Reddit e consente di migliorare sensibilmente la qualità dei giochi. Questa impostazione nascosta va ad utilizzare maggiore banda consentendo così una migliore qualità dello streaming e rendendo l’utilizzo dei giochi ancora più piacevole. Questa modalità ad altissima qualità, secondo alcuni test effettuati dagli utenti, va a consumare circa tra i 10 ed i 16 Mbps di banda. Trattasi di una larghezza di banda ampiamente gestibile da tutte le più moderne reti wireless ma i migliori risultati si ottengono collegando il PC e la console Xbox One via cavo alla rete locale.

Gli utenti, per abilitare questa opzione dovranno effettuare alcune modifiche manuali su alcuni file. La procedura è abbastanza facile ed in caso di errore gli utenti saranno costretti ad eliminare e reinstallare l’app Xbox sui loro dispositivi Windows 10. L’esortazione è dunque quella di effettuare le modifiche solo se si possiedono le giuste conoscenze nell’ambito dei sistemi operativi.

Gli utenti dovranno navigare sino alla directory C:\Users\%USERNAME%\AppData\Local\Packages\Microsoft.XboxApp_######\LocalState dove ###### è un numero casuale legato all’app. Gli utenti dovranno poi aprire il file userconsoledata con il block notes di Windows modificando il valore di IsInternalPreview su true.

Trattasi, dunque, di un’operazione facile ma comunque da effettuarsi con la dovuta cautela.