QR code per la pagina originale

Motorola, licenziamenti e gamma Moto Z a rischio?

Girano voci di licenziamenti di massa nella sede di Motorola a Chicago, con la metà della forza lavoro tagliata e rischi per il futuro della serie Moto Z.

,

Si vocifera che il produttore di smartphone Motorola Mobility, di proprietà Lenovo, abbia tagliato metà del suo personale nella sede di Chicago e che il futuro della linea Moto Z possa essere seriamente a rischio.

Un presunto (e anonimo) ex dipendente Motorola ha spiegato su TheLayoff che il noto brand avrebbe appena fatto sapere al 50% della propria forza lavoro di Chicago di esser stata licenziata, e che l’ultimo giorno di operatività sarebbe il 6 aprile. L’utente non ha fornito alcuna prova dei licenziamenti di massa ma, come sottolineato da 9to5Google, ciò si allinea a diverse segnalazioni che hanno riportato come Lenovo continui a ritrovarsi in una situazione negativa in ambito smartphone e che abbia bisogno di «ricostruire il marchio». Ad esempio, lo scorso mese, l’analista Qian Kai della CICC aveva detto a Bloomberg che:

semplicemente non vedo segnali di cambiamento. Lenovo è stata presa nel bel mezzo di una situazione molto imbarazzante in cui non è in grado di ribaltare le cose nel suo territorio o di espandersi abbastanza velocemente nei mercati d’oltremare.

Come anticipato, non vi sono prove: l’unica ulteriore informazione a sostegno di tale possibilità di licenziamento di massa è che il proprietario della tastiera MotoMod per la serie Moto Z, Liangchen Chen, ha riconosciuto l’indiscrezione. Mentre all’inizio sembrava riluttante a parlare della questione, affermando che &latuo;recentemente ci sono state notizie scioccanti, non posso dirlo pubblicamente», si è poi mostrato consapevole del fatto che qualcosa sta accadendo e che «il team di Moto Z è stato colpito in modo irreversibile». Quando poi gli è stato chiesto da un sostenitore su IndieGoGo se Motorola stesse per abbandonare la linea Moto Z dopo il Moto Z3, che dovrebbe esser presentato quest’anno, ha risposto «ad essere onesti, sembra ancora peggio di così».

Aggiornamento

Queste le dichiarazioni ufficiali di Lenovo/Motorola, estremamente utili per fare chiarezza sul caso:

Nel 2017 Lenovo ha annunciato che avrebbe condotto una riduzione della forza lavoro a livello globale, con un impatto inferiore al 2%. Quella di questa settimana non è altro che una continuazione di quel processo, e nella sede Motorola di Chicago è in corso una riduzione con un impatto inferiore alla metà del totale della forza lavoro. La famiglia Moto Z continuerà ad esistere.

Fonte: The Layoff • Via: 9to5Google • Immagine: Ken Wolter