QR code per la pagina originale

Satispay: aumento capitale e il boom di Risparmi

Satispay ha chiuso con una sottoscrizione del 100% l’aumento di capitale varato lo scorso luglio; successo per la funzione Risparmi.

,

Satispay, l’app per i pagamenti che ha saputo rivoluzionare il modo di fare gli acquisti online e nei negozi in Italia, ha raggiunto un nuovo ed importante traguardo che mette ancora di più in evidenza il grande lavoro sino a qui svolto dalla startup italiana. Satispay ha annunciato di aver chiuso con una sottoscrizione del 100% l’aumento di capitale varato lo scorso luglio per massimi 15 milioni di euro.

Grazie al grande successo ottenuto con l’aumento di capitale, Satispay potrà continuare i suoi progetti di espansione in Italia ed in futuro anche all’estero con la contestuale introduzione di nuovi servizi che arricchiranno l’offerta per i consumatori. Prossimamente, per esempio, arriverà la possibilità di poter pagare in pochi click direttamente il bollo dell’auto dall’app. A rimarcare la bontà del progetto, l’entrata di importanti investitori di profilo internazionale, quali Copper Street Capital (in qualità di lead investor), Endeavor Catalyst, e Greyhound Capital, di istituti bancari come Banca Valsabbina e Sparkasse di Bolzano, nonché del Club degli Investitori di Torino. I nuovi partner internazionali, in particolare, aiuteranno la startup a rivolgersi verso il mercato estero. La Germania, per esempio, è tra i primi obiettivi extra Italia di Satispay.

Tra i soci già presenti nella compagine azionaria, anche Iccrea Banca, che fin dall’inizio ha sostenuto la crescita di Satispay. Tra i nuovi ingressi anche Banca di Piacenza.

Siamo davvero orgogliosi del risultato ottenuto con questo aumento di capitale che, oltre ad aver raggiunto la sottoscrizione del 100% dell’importo, da un lato esprime valore anche in termini di network grazie all’ingresso dei nuovi investitori e, dall’altro, consolida fortemente il rapporto con i precedenti azionisti nella rinnovata fiducia di un vero e proprio partner industriale come Iccrea Banca, decisivo nello sperimentare i benefici reciproci della collaborazione tra noi e sempre più Banche di Credito Cooperativo territoriali; una collaborazione che ha posto le basi per l’ingresso nel capitale anche di numerosi altri Istituti bancari e per altre partnership di distribuzione. La fiducia che gli investitori e sempre più clienti ripongono in noi rappresenta uno stimolo decisivo per continuare a crescere e arricchire il nostro servizio. Cerchiamo di intercettare costantemente le necessità del pubblico per creare funzioni a valore aggiunto che rispondano a bisogni reali. I risultati raggiunti in pochissimo tempo dalla funzione “Risparmi”, pensata per aiutare la nostra community ad accantonare giornalmente piccole somme, ci conferma che siamo sulla strada giusta.

Satispay, i numeri di un successo

Grazie a questo nuovo aumento di capitale, Satispay ha raccolto complessivamente circa 42 milioni di euro, cosa che ha permesso di raggiungere una valutazione post money di 115 milioni di euro. Sul mercato dal 2015, la startup italiana può contare su oltre 400 mila utenti attivi con un tasso di crescita molto importante. Ogni giorno, infatti, si registrano oltre 1.000 nuovi iscritti. Sono oltre 50 mila, invece, gli esercenti convenzionati attraverso i quali, mediamente, gli utenti dell’app effettuano acquisti 8 volte al mese.

Satispay è una soluzione di mobile payment che si pone come un’alternativa ai classici circuiti delle carte di credito e debito. Grazie alla possibilità di non dover dipendere dagli intermediari finanziari come nel caso dei circuiti delle carte di credito, Satispay ha potuto tagliare all’osso i costi. Infatti, per gli utenti iscritti, il servizio è sempre gratuito. L’iscrizione non prevede costi e così pure il trasferimento o la ricezione del denaro.

Per gli esercenti aderenti, invece, non sono previsti costi per l’attivazione del servizio ma solo una commissione fissa di 0,20 euro per le transazioni superiori ai 10 euro. Sotto a questo importo, le transazioni sono gratuite. Tutte le transazioni avvengono in completa sicurezza e con estrema rapidità, rendendo l’esperienza di shopping migliore. Trasparenza, chiarezza, sicurezza, velocità e costi sono, dunque, le chiavi del successo di Satispay.

La piattaforma di pagamenti è disponibile attraverso un’app per iPhone, Android e Windows Phone (oltre 650 mila download complessivi). Per iniziare a pagare con Satispay o a scambiarsi denaro è sufficiente disporre di un conto corrente bancario.

Satispay, boom per Risparmi

Il grande successo della startup italiana si deve anche alla funzione “Risparmi” che in un solo mese ha permesso la creazione di 50 mila portafogli grazie ai quali oltre 40 mila clienti hanno accantonato complessivamente oltre 1 milione di euro.

La funzione “Risparmi” deve essere vista come una sorta di salvadanaio virtuale all’interno del quale gli iscritti della piattaforma possono far confluire soldi ricevuti da altri utenti o da promozioni di cashbak oppure dove ciclicamente versare una certa quantità di denaro. L’obiettivo, come fa ben intuire il nome, è di risparmiare, per arrivare a raggiungere specifici obiettivi.

Con la funzionalità “Risparmi” volevamo aprire un mondo di nuove opportunità e il riscontro così rapido e positivo da parte dei nostri utenti ci conferma quanto sia elevato il bisogno di questo tipo di strumenti. Vogliamo fare tutto quanto possibile per dare il nostro primo piccolo contributo a quel processo di educazione finanziaria che tutti auspicano e raccomandano per il grande pubblico; un contributo all’insegna del nostro carattere distintivo: la semplicità.

Il tutto nella massima semplicità che è uno dei cardini dell’applicazione. La funzione “Risparmi” non è certamente l’unica delle feature avanzate dell’applicazione. Satispay è integrato anche con PagoPA per i pagamenti di multe, tasse, bolli e ticket sanitari, che possono essere effettuati direttamente dall’area Servizi dell’app, dove è attivo anche il servizio di ricariche telefoniche per tutti i principali operatori.