QR code per la pagina originale

Windows 10 19H1 build 18309 agli Insider, novità

Microsoft ha rilasciato la nuova build 18309 di Windows 10 19H1 che introduce alcune novità legate all'autenticazione e all'accessibilità.

,

Microsoft ha rilasciato la nuova build 18309 di Windows 10 19H1 agli Insider che hanno scelto il Fast Ring. Trattasi di una nuova build del prossimo grande step funzionale di Windows 10 che arriverà nelle mani di tutti gli utenti nel corso della prossima primavera. Questa nuova build non va ad introdurre particolari novità, tuttavia il change log è comunque degno di menzione.

La casa di Redmond evidenzia che in questa nuova build di sviluppo di Windows 10 ha reso accessibile a tutti gli utenti il ripristino semplificato del PIN di Windows Hello. In secondo luogo, il gigante del software ha reso disponibile a tutti gli Insider la possibilità di poter accedere a Windows senza utilizzare la classica password sfruttando, invece, un account collegato ad un numero di telefono. Entrambe queste novità avevano già debuttato nelle scorse build di sviluppo di Windows 10 ma non erano state rese disponibili a tutti gli Insider.

Come terza novità di questa build, Microsoft ha introdotto diversi miglioramenti all’accessibilità ottimizzando Windows Narrator. Contestualmente, la casa di Redmond ha corretto molti bug ed ad ottimizzato le prestazioni del sistema operativo. Una build, dunque, non particolarmente ricca di novità ma è importante sottolineare che arriva alla fine del periodo delle festività natalizie e quindi la società non ha avuto tempo di implementare ulteriori nuove funzionalità che arriveranno, invece, nel corso delle prossime settimane con il rilascio di nuove build.

Si evidenzia, infine, che questa nuova build Windows 10 19H1 contiene ancora diversi problemi. Proprio per questo il suggerimento è quello di testarla solamente all’interno di macchine dedicate e non sui PC di uso quotidiano.

Il completo change log è disponibile all’interno del blog di Windows 10 di Microsoft.

Fonte: Microsoft • Immagine: tanuha2001 via Shutterstock