QR code per la pagina originale

Chrome OS e applicazioni Android: è il momento

La versione stable del sistema operativo Chrome OS accoglie finalmente la compatibilità ufficiale con le applicazioni distribuite su Play Store.

,

All’evento I/O 2016 andato in scena a maggio e rivolto alla community di sviluppatori, Google ha annunciato di voler introdurre il supporto alle applicazioni Android sui computer equipaggiati con sistema operativo Chrome OS. Un’iniziativa messa in campo con la finalità di rendere i dispositivi della linea Chromebook ancora più funzionali e versatili, migliorando ulteriormente un già buon posizionamento sul mercato.

La compatibilità, dopo aver fatto il suo debutto in giugno nel developer channel della piattaforma, sta ora per arrivare nella versione stable. Esordirà nei prossimi giorni in beta, all’interno dell’aggiornamento 53.0.2785.129 per i modelli Acer Chromebook R11 e ASUS Chromebook Flip. A seguire la disponibilità per gli altri.

Gli utenti saranno dunque in grado di scaricare, installare ed eseguire le applicazioni Android sui propri laptop con Chrome OS. Google ha inoltre annunciato che la piattaforma Play Store sarà integrata nativamente nei Chromebook entro la fine dell’anno. Agli sviluppatori tocca ora il compito di sfruttare al meglio questa possibilità, ottimizzando l’interfaccia e le modalità di interazione delle proprie app per l’utilizzo con tastiera e touchpad.

Galleria di immagini: Acer Chromebook 11

Il gruppo di Mountain View, sempre nella cornice dell’I/O, ha confermato che entro la fine del 2016 arriveranno sul mercato nuovi modelli di computer con Chrome OS pensati specificatamente per l’utilizzo delle applicazioni Android, dunque con tutta probabilità dotati di monitor touchscreen. Non è stato specificato se realizzati direttamente da bigG oppure da partner OEM. Nel primo caso, la presentazione potrebbe avvenire già nelle prossime settimane, in occasione dell’evento organizzato per il 4 ottobre a New York, dove verranno finalmente annunciati i tanto attesi smartphone Pixel e Pixel XL, forse insieme alla versione 4K del dongle Chromecast per l’intrattenimento domestico.

Fonte: Chrome Releases • Via: The Next Web • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni