QR code per la pagina originale

Qualcomm, ZTE e Wind Tre accelerano sul 5G

Qualcomm, ZTE e Wind Tre hanno stretto un accordo per avviare una sperimentazione che possa accelerare lo sviluppo e la diffusione del 5G in Italia.

,

Qualcomm, ZTE e Wind Tre hanno stretto un accordo per accelerare lo sviluppo e la diffusione del 5G in Italia. Le tre aziende hanno, infatti, annunciato un piano di sperimentazione in cui saranno condotti test di interoperabilità e test sul campo basati sulle specifiche 5G New Radio (NR), sviluppate dal 3GPP. L’obiettivo di questa sperimentazione è quello di testare la “user experience” della tecnologia 5G e di tutti i servizi collegati per favorire il lancio in tempi brevi delle prime reti commerciali e dei primi dispositivi compatibili con questo nuovo standard.

Qualcomm, ZTE e Wind Tre condurranno test sulla banda di frequenza da 3.7 GHz e saranno utilizzate tecnologie in grado di permettere di ottenere velocità di connessione di diversi Gigabit con latenze estremamente ridotte ed altissimi livelli di affidabilità. Durante la sperimentazione saranno utilizzati gli apparati di ZTE che comunicheranno attraverso le interfacce radio 5G con i prototipi sviluppati da Qualcomm seguendo le precise linee guida dell’operatore Wind Tre. Le tre società, dunque, intendono accelerare lo sviluppo delle reti 5G per arrivare pronti al debutto del nuovo standard di comunicazione che promette di rivoluzionare il mondo.

Grazie al 5G, infatti, si potrà accontentare la sempre più crescente domanda di connettività mobile da parte degli utenti. Inoltre, grazie alla velocità della rete e soprattutto grazie alle basse latenze, il 5G permetterà di abilitare tutta una serie di servizi di valore aggiunto in diversi ambiti come, per esempio, Smart City, Connected Car, e-health, Smart Energy e Industria 4.0.

Si ricorda, inoltre, che Wind Tre, assieme a Enel Open Fiber, sperimenterà il nuovo standard 5G all’interno delle città dell’Aquila e di Prato.