QR code per la pagina originale

MWC 2018: Lenovo, l’intelligenza trasforma tutto

Al Mobile World Congress 2018, Lenovo ha svelato la sua idea di innovazione tecnologica, spostando la sua attenzione verso l’Intelligenza Aumentata.

,

Al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, Lenovo ha svelato il suo progetto di “Intelligenza Aumentata” (Augmented Intelligence) per rivoluzionare il modo di utilizzare i suoi dispositivi. Alla fiera spagnola, la società ha quindi svelato nuove tecnologie AR, VR e di attivazione vocale che permettono un nuovo e potente modo di vivere per lavorare e giocare.

Tecnologie che si potranno trovare sia nei nuovi laptop convertibili 2-in-1 Yoga che dispongono di supporti ai comandi vocali che nei nuovi Moto Mods per i suoi smartphone. Tecnologie che saranno disponibili anche nei Data Center. La società, attraverso Motorola, mostrerà come sia possibile continuare ad innovare, offrendo soluzioni di valore aggiunto all’interno di smartphone accessibili al grande pubblico, cioè che presentano costi convenienti. Nello specifico, alla fiera di Barcellona la società mostrerà al pubblico il Motorola Health Mod che consente di valutare cinque segni vitali delle persone come, per esempio, la pressione sanguigna sistolica e diastolica. Il tutto attraverso lo smartphone Moto Z.

La società è convinta che le tecnologie debbano migliorare la qualità della vita offrendo soluzioni di valore aggiunto che aiutino le persone a gestire un equilibrio migliore tra smartphone e vita personale.

Tra i principali prodotti che Lenovo ha deciso di portare al MWC 2018 per trasformare l’esperienza d’uso attraverso l’Intelligenza Aumentata ci sono i nuovi Yoga 730 (nei modelli 13 e 15 pollici) e il nuovo Yoga 530 da 15 pollici. Trattasi, tutti, di convertibili Windows 10. Yoga 730, in particolare, dispone del supporto sia ad Alexa che a Cortana.

Tecnologie racchiuse anche nei Chromebook Lenovo 500e, 300e 2-in1 e Lenovo 100e rugged. Il modello Lenovo 300e, in particolare, dispone della tecnologia “Lenovo Enhanced Touch” che permette di utilizzare oggetti comuni per interagire con lo schermo. Il modello Lenovo 500e, invece, offre la penna EMR che dispone degli innovativi algoritmi di Google che consentono di scrivere e disegnare senza latenza.

Tecnologie di Intelligenza Aumentata che si possono trovare anche nel Lenovo Smart Display, annunciato al CES 2018 di Las Vegas, che permette di gestire con la voce tutti gli oggetti connessi attraverso Google Assistant. Tecnologie che si possono individuare anche nel visore Lenovo Mirage Solo e nella videocamera VR180 Lenovo Mirage Camera.

Questa rivoluzione si può applicare anche negli ambiti delle telecomunicazioni e del mondo IoT. Lenovo presenterà la sua prima base station pronta per il 5G e all’interno dello Stand di Intel la società mostrerà una rete 5G auto-ottimizzante basata su server Lenovo ThinkSystem SR650.

Immagine: Faiz Zaki / Shutterstock