WhatsApp Community, “la nuova generazione di messaggistica privata”

Per il CEO di Meta, Mark Zuckerberg, la nuova feature di WhatsApp rappresenta un’evoluzione per la messaggistica istantanea.

Parliamo di

Lo scorso dicembre 2021 WhatsApp aveva rilasciato in beta su iPhone la nuova funzione denominata Community, per gli iscritti al programma di prova. Tramite essa gli amministratori di più chat possono collegare fino a dieci gruppi in un’unica community, così da permettere ai membri di visualizzare tutti i contenuti relativi alle diverse conversazioni, testi, foto e video.

Da quel momento in poi la feature ha continuato a essere testata, anche su Android, fino a quando questo febbraio 2022 è stato svelato che sarebbe stata rilasciata entro fine anno. Periodo di rilascio confermato anche da Mark Zuckerberg in persona, che con un messaggio postato su Facebook di fatto ha reso anche ufficiale la funzione.

Community di WhatsApp, cosa sono e come funzionano?

Community di WhatsApp consentirà alle persone di aggregare gruppi separati in un gruppo più grande, secondo la struttura a loro più congeniale. Potranno ricevere gli aggiornamenti inviati all’intera community e organizzare facilmente aree di discussione più piccoli, specifici per argomento.

Community contiene inoltre nuovi e potenti strumenti per gli amministratori, tra cui l’invio di avvisi a tutti e la facoltà di scegliere quali gruppi includere e quali no.

Secondo gli sviluppatori, Community, che sfrutterà la crittografia end-to-end, potrebbe tornare molto utile alle scuole, con i presidi che potrebbero sfruttarla per comunicare più facilmente con i genitori, inviando le circolari da leggere e impostando i gruppi secondo classi specifiche, attività extra scolastiche o esigenze di volontariato.

Infine la piattaforma è pronta a integrare alcuni miglioramenti al funzionamento dei gruppi su WhatsApp, all’interno e all’esterno di una community. Sarà possibile condividere in modo nuovo, riducendo i sovraccarichi nelle chat più numerose. Queste funzionalità saranno lanciate nelle prossime settimane, in modo che gli utenti possano provarle ancor prima che Community sia live. Si tratta di caratteristiche già preannunciate e che noi abbiamo già trattato su queste pagine. Nello specifico:

  • Reazioni: sono in arrivo su WhatsApp le reazioni con emoji, per condividere la propria opinione senza inondare le chat con nuovi messaggi.
  • Moderazione delle chat: gli amministratori del gruppo potranno rimuovere messaggi inappropriati o problematici da tutte le chat.
  • Condivisione di file: questa funzione arriverà a supportare file fino a 2 gigabyte, per favorire la collaborazione sui progetti.
  • Chiamate vocali allargate: verrà introdotta la chiamata vocale con un solo tocco fino a 32 partecipanti e con un nuovo design.

“Con il lancio di Community, ci siamo spinti oltre permettendo alle persone di comunicare non solo con amici e contatti più stretti, ma anche con tutte le diverse comunità che fanno parte della loro vita. Costruiremo funzioni di messaggistica comunitaria anche per Messenger, Facebook e Instagram, ha spiegato oggi Mark Zuckerberg di Meta.

Mark Zuckerberg, CEO di Facebook

“Mentre altre app stanno realizzando delle chat senza limiti al numero degli utenti, noi abbiamo scelto un approccio improntato all’utilità, supportando i gruppi nella vita quotidiana. Community di WhatsApp è solo all’inizio, e la realizzazione delle nuove funzionalità che la supportano sarà una nostra priorità negli anni a venire: siamo impazienti di metterla a disposizione degli utenti e di ricevere le loro opinioni”.

Ti potrebbe interessare