QR code per la pagina originale

iPhone 5 vs Curiosity

Miniaturizzazione, contenimento del peso, massimizzazione delle performance e massimo taglio possibile sui costi: nascono di qui l'iPhone 5 e Curiosity.

,

iPhone 5 e Curiosity, ossia il nome che più solleticherà i desideri entro poche settimane ed il nome che più di ogni altro solletica la fantasia in questi giorni. Il confronto è ovviamente impossibile in virtù della totale disomogeneità dei due device, ma affiancarli è comunque qualcosa di affascinante poiché ben rende l’idea di quanto lavoro sia stato fatto sulla terra per migliorare gli smartphone e quanto sforzo sia stato fatto alla NASA per sfruttare tutta questa innovazione piegandola alle stringenti necessità del lavoro nello spazio.

Eccoli, quindi, uno affianco all’altro. Non per capire quale sia il migliore (valutazione del tutto vuota), ma per capire dove e perché Apple e la NASA abbiano investito per migliorare le proprie rispettive produzioni. Per entrambi, infatti, gli elementi in comune sono molti: la necessità di abbassare i costi, di migliorare le specifiche, di contenere il peso e di miniaturizzare le componenti. Ed il principale punto di contatto è nelle batterie, elemento di spicco nel computo complessivo del costo di produzione. Dall’annuncio dell’iPhone 5 all’inizio delle distribuzioni dovrebbero passare circa 9 giorni, mentre Curiosity ci ha impiegato 8 mesi e mezzo soltanto per uscire dai laboratori e giungere su Marte.

Caratteristiche iPhone 5 Curiosity
Altezza 13 cm 220 cm
Peso 150 gr 899 Kg
RAM 1GB 256MB
Storage 16/32/64 GB 256MB
Fotocamera 8 MP 2 MP
Batteria Fino a 200 ore Fino a 2 anni
Temperatura Fino a -20° Fino a -150°
Prezzo Circa 500 euro Circa 2,5 miliardi di dollari
Immagini Gallery Video

L’iPhone ha specifiche tecniche estremamente migliori, ma al tempo stesso non è in grado di funzionare alle temperature a cui Curiosity sarà costretto per i prossimi mesi. Nessun paragone in termini di durata delle batterie, inoltre, né in termini di peso. In questo semplicistico raffronto l’iPhone 5 dovrebbe avere la meglio anche in termini di fotocamera, nonché in quanto a prezzo sul mercato. Se “per tutto c’è un’app” sul melafonino, sul Rover della NASA vi sono invece tutte le strumentazioni necessarie per effettuare prelievi ed analisi del suolo marziano, finalità prima della missione iniziata in queste ore.

Non li si può confrontare, ma li si può accostare. Però Curiosity è già su Marte. L’iPhone 5 sarà invece presto sul pianeta terra.

Notizie su: