QR code per la pagina originale

#dilloalfuturo: la Microsoft che vorrei

L'hashtag #dilloalfuturo raccoglierà fino al 12 novembre i messaggi della community che vuole partecipare alla costruzione del futuro del gruppo Microsoft.

,

Dillo a Satya Nadella. Anzi, più semplicemente, #dilloalfuturo. Un hashtag che vuole essere una chiamata all’azione, una mano tesa ad una community che vuole ricompattarsi, riconfigurarsi, rimodularsi. Sarà #dilloalfuturo ad accompagnare l’Italia verso il “Microsoft Future Decoded” del 12 novembre, data nella quale l’amministratore delegato del gruppo di Redmond sarà a Roma per una visita storica.

Future Decoded

Satya Nadella sarà a Roma in occasione dell’evento Future Decoded presso l’Auditorium Parco della Musica. La sua introduzione sarà un biglietto da visita consegnato alla community italiana degli sviluppatori: Satya Nadella spiegherà la propria visione, racconterà i progetti in seno al mondo Microsoft e farà dell’evento un nuovo punto di partenza: Satya Nadella è un nuovo orizzonte e il nuovo CEO di Redmond vuole metterci la faccia di fronte a quanti sui prodotti e sui servizi Microsoft costruiscono professioni, emozioni, tempo libero, studio, ricerche, comunicazioni e molto altro ancora.

Future Decoded 2015 è la grande conferenza Microsoft che ospiterà sviluppatori, professionisti IT e studenti da tutta Italia per scoprire cosa riserva il futuro grazie al digitale e alle tecnologie.

Prenota il tuo posto al Future Decoded:
Sviluppatore | Professionista IT | Studente | Hands-on Lab

Satya Nadella ha però esplicitato soprattutto il suo approccio dialogico con la community Microsoft: non viene a Roma soltanto per raccontare, ma soprattutto per ascoltare. Nadella ha espressamente parlato delle proprie strategie non come un modo per far “scegliere” i prodotti Microsoft, ma come un modo per far tornare gli utenti a “innamorarsi” di Microsoft. E non ci si innamora se non c’è coinvolgimento, contatto, empatia: quel che Microsoft vuol fare, è sentire cosa la community ha da raccontare. Vuol capire se i nuovi fronti aperti lato hardware siano stati apprezzati. Vuol capire come migliorare le opportunità per chi vive di sviluppo. Vuol sentire direttamente dalla propria gente come creare opportunità con le quali esprimere al meglio il proprio potenziale.

Un approccio nuovo, completamente differente. Il segno tangibile del cambiamento d’orizzonte in casa Microsoft è il suo stesso amministratore delegato, sulla cui figura collimano i punti di rottura già emersi nei pochi mesi al comando del gruppo.

#dilloalfuturo

#dilloalfuturo è l’espressione di questa pulsione: utilizzando l’hashtag #dilloalfuturo, ogni messaggio sarà raccolto e recapitato direttamente in casa Microsoft, laddove possa essere ascoltato, metabolizzato e presentato quindi al terzo amministratore delegato della storia di Redmond. Cosa Satya Nadella racconterà al pubblico dell’Auditorium è pressoché noto: “Reinvent productivity & business processes, build the intelligent cloud platform, create more personal computing”. Quel che il pubblico dirà a Satya Nadella, invece, lo si saprà soltanto tramite un hashtag che vuole dare un volto alla community più propositiva, quella più vicina, quella degli insider, quella degli appassionati. #dilloalfuturo è un modo per chiedere agli interessati “com’è la Microsoft che vorresti?”. È una mano tesa, un invito a partecipare direttamente alla costruzione del futuro del gruppo. Windows 10, l’ambiente che unisce a doppio filo tutti i tasselli del progetto Nadella, è il luogo ove tutto ciò può accadere: #dilloalfuturo è la parola d’ordine per entrare dalla porta di servizio, sedendo dalla parte del team.

Webnews e HTML.it raccoglieranno tutti i contributi più interessanti provenienti dai social network e utilizzanti l’hashtag #dilloalfuturo. Un suggerimento, una critica, un incoraggiamento: ogni contributo è utile alla causa. Perché questo vuol essere l’hashtag: uno sguardo d’intesa, una porta aperta, un momento di ascolto dedicato. A cui chiunque può partecipare per poter dire, il 12 novembre 2015, “io c’ero”.

Invia il tuo #dilloalfuturo

Siamo in ascolto. Twitter, Facebook, Google Plus. Un video, un post, un tweet, una immagine, un Periscope: Webnews e HTML.IT raccoglieranno tutti i messaggi in un grande contenitore che sarà presto pubblicamente disponibile. Il tutto arriverà quindi direttamente in Microsoft creando un grande coro collettivo: ecco la Microsoft che vorremmo. Satya, cosa puoi fare per noi?

Notizie su: ,