Voip: Yahoo sfida Skype sul prezzo

Phone IN e Phone OUT costituiscono l’offerta con cui Yahoo intende sfidare Skype sul piano dei prezzi. Con Google, Yahoo, Microsoft, eBay e Sony nell’ambito il VoIP è ormai pronto ad affrontare l’annunciata esplosione della domanda

Per tentare di scalfire il dominio di Skype nel settore Voip, Yahoo! ha intrapreso la politica dell’abbassamento dei prezzi (via peraltro ampiamente prevista dagli analisti nel momento in cui si è fatto chiaro il fatto che nuova concorrenza sarebbe presto giunta nel settore). Il raffronto è presto fatto (fonte Reuters): «la più grande società al mondo Internet media ha detto di aver in programma un centesimo al minuto per gli utenti di Yahoo Messenger che chiamando gli Stati Uniti dalla Russia o da qualsiasi parte de mondo e di 2 cent al minuto per chi chiama da altri 30 paesi compreso Australia, Cina, Francia, Germania, Italia, Giappone e Corea. […] Skype consente di fare chiamate verso gli Usa a 2,1 centesimi al minuto».

180 i paesi coinvolti dal progetto e offerta suddivisa in due con evidente parallelismo all’offerta Skype: Yahoo, infatti, parimenti alla dicotomia Skype IN e Skype OUT, offre Phone IN (chiamate da telefono a pc) e Phone OUT (chiamate da pc a telefono) in pasto all’utenza Yahoo Messenger. Rimangono ovviamente gratuite le chiamate da pc a pc.

Ancora non è dato a sapersi quando il progetto (solo annunciato) troverà effettiva applicazione sul mercato. Quel che è certo è che l’Italia farà parte del progetto pilota di Yahoo assieme a Stati Uniti, Germania, Hong Kong, Spagna e Singapore. Con Skype in mano a eBay, Google e Microsoft lanciatissimi e Sony da breve nell’ambito, il settore prossimo ad una annunciata esplosione è ormai armato con i grandi calibri.

Ti potrebbe interessare