Esports, per il 65% degli italiani non sono sport

Secondo una recente ricerca condotta da Eumetra per Gillette, per la maggior parte degli italiani gli esports non possono essere considerati veri sport.

Sempre più considerazione per i videogiochi. Stando a una recente ricerca condotta da Eumetra per Gilette, è emerso che i videogame sono funzionali allo sviluppo dell’attenzione e della concentrazione: il 75% degli italiani intervistati la pensa così, e oltre il 50% ritiene che dilettarsi davanti da PC e console non sia una perdita di tempo.

La ricerca è stata condotta in occasione del lancio della collaborazione fra il più noto marchio di grooming al mondo e PG Esports per la prossima Milan Games Week, cui parteciperanno – tra le numerose realtà – anche MSI e Koch Media (che permetterà di provare in anteprima assoluta Kingdom Hearts 3!). In crescita anche il numero di donne che giocano: il 71,8% delle intervistate hanno risposto di essersi divertite con un videogame nell’ultimo mese, prediligendo smartphone e tablet come piattaforme (il 61%). Dimostrazione di come i videogiochi non siano più solo appannaggio del sesso maschile.

Inoltre, il 65% degli intervistati non considera gli esports degli sport veri e propri, nonostante il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ne abbia riconosciuto il valore.

In occasione di Milan Games Week 2018, Gilette e Milan Games Week hanno ideato tre esperienze di formazione, le “Gillette Skills Challenges”: sessioni guidate da due psicologi esperti del settore, che affronteranno diverse tematiche in compagnia di nomi di spicco nel mondo del gaming professionistico. Il programma è così suddiviso:

Visual Skills Challenge: sviluppo delle abilità del Player quali “capacità d’attenzione”, “decision making” e “riflessi”. Venerdì 5 ottobre dalle 13:00 alle 14:00.

Tilt Challenge: gestione dello stress del Player e della difficoltà nel mantenere i nervi saldi sotto la pressione delle competizioni sportive. Sabato 6 ottobre dalle 13:00 alle 14:00.

Gestione dello stress e videogiochi in realtà virtuale: l’evoluzione degli esports del presente/futuro, sia come strumento per migliorare il benessere e le abilità del player. Domenica 7 ottobre dalle 11:00 alle 12:00.

Ti potrebbe interessare