QR code per la pagina originale

Esports, per il 65% degli italiani non sono sport

Secondo una recente ricerca condotta da Eumetra per Gillette, per la maggior parte degli italiani gli esports non possono essere considerati veri sport.

,

Sempre più considerazione per i videogiochi. Stando a una recente ricerca condotta da Eumetra per Gilette, è emerso che i videogame sono funzionali allo sviluppo dell’attenzione e della concentrazione: il 75% degli italiani intervistati la pensa così, e oltre il 50% ritiene che dilettarsi davanti da PC e console non sia una perdita di tempo.

La ricerca è stata condotta in occasione del lancio della collaborazione fra il più noto marchio di grooming al mondo e PG Esports per la prossima Milan Games Week, cui parteciperanno – tra le numerose realtà – anche MSI e Koch Media (che permetterà di provare in anteprima assoluta Kingdom Hearts 3!). In crescita anche il numero di donne che giocano: il 71,8% delle intervistate hanno risposto di essersi divertite con un videogame nell’ultimo mese, prediligendo smartphone e tablet come piattaforme (il 61%). Dimostrazione di come i videogiochi non siano più solo appannaggio del sesso maschile.

Inoltre, il 65% degli intervistati non considera gli esports degli sport veri e propri, nonostante il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ne abbia riconosciuto il valore.

In occasione di Milan Games Week 2018, Gilette e Milan Games Week hanno ideato tre esperienze di formazione, le “Gillette Skills Challenges”: sessioni guidate da due psicologi esperti del settore, che affronteranno diverse tematiche in compagnia di nomi di spicco nel mondo del gaming professionistico. Il programma è così suddiviso:

Visual Skills Challenge: sviluppo delle abilità del Player quali “capacità d’attenzione”, “decision making” e “riflessi”. Venerdì 5 ottobre dalle 13:00 alle 14:00.

Tilt Challenge: gestione dello stress del Player e della difficoltà nel mantenere i nervi saldi sotto la pressione delle competizioni sportive. Sabato 6 ottobre dalle 13:00 alle 14:00.

Gestione dello stress e videogiochi in realtà virtuale: l’evoluzione degli esports del presente/futuro, sia come strumento per migliorare il benessere e le abilità del player. Domenica 7 ottobre dalle 11:00 alle 12:00.