Netflix, 3 anime da non perdere a gennaio 2022

I migliori anime su Netflix a gennaio 2022: eccone 3 che non dovreste perdervi, da The Orbital Children alla Parte 3 di Shaman King.

Parliamo di

Netflix vuole cominciare il nuovo anno giocandosi buone carte e intende farlo su tutti i fronti. Sul piano seriale, su quello cinematografico e sull’animazione. Gli appassionati di anime giapponesi, quindi, saranno accontentati dal colosso dello streaming con un’attesa nuova produzione e interessanti ritorni.

Quali sono, allora, gli anime da vedere a gennaio 2022 su Netflix? Ce ne sono 3 che gli appassionati di animazione made in Japan dovrebbero tenere in considerazione.

Leggi anche: I migliori film Netflix del 2021

Gli anime in arrivo a gennaio 2022 su Netflix

Dal prosieguo della storia di Yoh Asakura a una nuova interessante serie sci-fi, ecco gli anime da guardare sulla piattaforma il primo mese dell’anno.

DOTA: Dragon’s Blood 2

Il 6 gennaio 2022 esordisce nel catalogo la seconda stagione di DOTA: Dragon’s Blood, che continuerà a esplorare il mondo fantasy in lotta tra draghi, divinità, demoni, umani ed elfi. Sulla scia di Dragon’s Dogma, altra produzione della piattaforma streaming tratta dai videogiochi, DOTA: Dragon’s Blood non si allontana dalle tematiche del genere, prediligendo una strada classica e lineare. I primi otto episodi hanno introdotto Davion, Cavaliere del Drago determinato a liberare il mondo dal flagello di queste creature mostruose. Si ritroverà suo malgrado coinvolto nella lotta tra un drago anziano e un demone, e in tale occasione la vecchia creatura, morendo, deciderà di prendere possesso del corpo del guerriero dimostratosi estremamente valoroso in combattimento. Così Davion, insieme alla principessa Mirana e alla sua guardia, intraprenderà un viaggio per scoprire il suo destino. I nuovi episodi in arrivo continueranno dunque la sua epopea.

Shaman King (Parte 3)

La terza tranches di episodi approda sulla piattaforma il 13 gennaio per proseguire la storia di Yoh Asakura, ragazzino deciso a diventare il Re degli Sciamani. Si tratta della seconda serie anime tratta dal manga di Hiroyuki Takei e ha l’obiettivo di essere più fedele al materiale d’origine. La precedente, uscita nel 2001, ripercorse infatti il fumetto soltanto per i primi 90 capitoli, prendendo poi una via del tutto originale. La storia segue i più classici canoni del battle shonen: Yoh si trova a Tokyo per partecipare allo Shaman Fight, ossia un torneo tra sciamani che si svolge ogni 500 anni per eleggere lo Shaman King, il messia che trasforma la grande distruzione del mondo in una grande rigenerazione, unendosi al Grande Spirito e diventando il più potente sciamano sulla terra.

The Orbital Children

La sorpresa di gennaio 2022 arriva l’ultima settimana: si tratta di The Orbital Children, miniserie in sei episodi di genere fantascientifico. Ambientata nel 2045, in un futuro in cui l’intelligenza artificiale ha fatto enormi passi in avanti e chiunque può viaggiare nello spazio, la serie anime diretta da Mitsuo Iso (già noto per Dennou Coil) si focalizza sull’incontro, nella stazione spaziale giapponese Anshin, tra alcuni bambini nati sulla Luna e altri sulla Terra che rimangono bloccati in seguito a un incidente: riusciranno a sopravvivere? The Orbital Children è pronto a raggiungere il catalogo il 28 gennaio.

A proposito del gigante dello streaming, ecco le migliori serie TV Netflix del 2021.

Ti potrebbe interessare