QR code per la pagina originale

Kinect, dalla Xbox 360 a Boxee e oltre

Kinect può gestire la Xbox 360 per il gaming, ma anche una Boxee per l'uso di contenuti multimediali. E si può andare ancor oltre

,

Un nuovo video, una nuova applicazione: Kinect sta facendo parlare di sé usando molte immagini nelle quali il contesto è quello di una camera degli esperimenti, con il device Microsoft affiancato ad uno schermo ed il corpo a muovervisi di fronte per dimostrare in che modo è possibile compiere un nuovo ennesimo passo avanti nell’evoluzione dell’interfaccia e del rapporto tra uomo e macchina.

L’ultimo capitolo segue i precedenti esperimenti in salsa Minority Report per portare Kinect su un hardware d’uso comune quale Boxee. Il set-top-box, in grado di portare sullo schermo televisivo contenuti multimediali e navigazione sul Web, può infatti essere controllato con semplice gestualità di fronte allo schermo mediante la semplice interpretazione dei movimenti delle braccia. L’oscillazione della mano per scorrere le icone, una sorta di “click” nell’aria per confermare. Il risultato è il seguente:

Se agli inizi gli esperimenti su Kinect avevano solleticato un certo disagio negli ambienti Microsoft, la posizione del gruppo sembra essersi in seguito ammorbidita poiché è divenuto chiaro quanto la periferica per la Xbox 360 possa diventare qualcosa di molto più importante se estesa anche ad altri usi. L’applicazione su Boxee è un esempio, ma altri tentativi hanno già dimostrato la sua possibile utilità anche in ambiente desktop.

L’ipotizzato aumento della definizione delle immagini ed il rilascio di nuove istruzioni da parte della PrimeSense (il gruppo a monte del “Project Natal”) potrebbero fare la differenza in futuro, quando Kinect potrà nutrire davvero l’ambizione di diventare una interfaccia aggiuntiva sulla quale costruire un nuovo rapporto con lo schermo, le interfacce ed i contenuti.

Fonte: Download Squad • Notizie su: ,