QR code per la pagina originale

Intel, nuovi Atom per conquistare i tablet

Intel presenta una nuova linea di microprocessori orientati al comparto tablet. In futuro invece giungeranno nuove CPU a 32 nm per desktop e laptop.

,

Anche Intel intende salire sul carro dei tablet. L’arrivo dell’iPad nel 2010 ha infatti sancito la nascita di una nuova nicchia dorata del mercato digitale. Nel tempo sono state sempre più le società che hanno deciso di puntare sulla produzione di tavolette, creando un crescente interesse intorno a questa tipologia di dispositivi. Sono nati dunque appositi software per tablet, i sistemi operativi mobile hanno via via iniziato ad adattarsi alle caratteristiche di questi device e anche a livello hardware ci si spinge verso l’ottimizzazione delle prestazioni. In tale ottica è possibile ora collocare l’annuncio Intel relativo all’arrivo di una nuova linea di processori Atom appositamente studiati per i tablet.

Ad aprire le danze saranno 35 nuovi dispositivi che a partire dal mese di maggio daranno il via ad una vera e propria ondata di tablet dal cuore Intel. Tra i principali produttori figurano Evolve III, Fujitsu Limited, Lenovo, Motion Computing, Razer e Viliv, che hanno deciso di affidarsi alla tecnologia Oak Trail del colosso statunitense. Dal punto di vista del software, invece, sarà con ogni probabilità Windows a bagnare il debutto dei nuovi processori, seguito a ruota da MeeGo e Android, per una carrellata di nuove tavolette per tutti i gusti e tutte le esigenze.

In particolare, il prodotto di punta sul quale Intel intende far leva è il processore Atom Z670, con il quale cerca di coniugare performance di alto livello, soprattutto in ambito multimediale con il supporto alla riproduzione di filmati in formato Full HD 1080p e ad Adobe Flash, consumi ridotti rispetto alle soluzioni attualmente presenti sul mercato e dimensioni sensibilmente inferiori grazie all’integrazione di alcuni componenti all’interno del cuore della CPU: l’Atom Z670 è infatti più piccolo del 60% rispetto ai precedenti modelli Intel, garantendo una autonomia di almeno una giornata.

Seguirà poi l’arrivo di una nuova piattaforma a 32 nanometri, battezzata Cedar Trail e candidatasi come soluzione del futuro per l’elaborazione. Tra le principali caratteristiche figurano potenzialità multimediali di alto livello, con il supporto a Blu-Ray 2.0 e agli standard per la connettività HDMI e DisplayPort, consumi ancora inferiori e prestazioni invece tendenti al rialzo. La linea di CPU basate su Cedar Trail farà capolino solo nel secondo semestre di quest’anno e sarà orientata principalmente ai comparti desktop e laptop.

Notizie su: