QR code per la pagina originale

Facebook rischia potenzialmente la chiusura

Facebook rischia addirittura la chiusura nel contesto di una causa legale che, il 25 luglio, vedrà il fondatore Mark Zuckerberg opposto a due ex-compagni di università ai quali avrebbe rubato il codice relativo al progetto ConnectU.com

,

Facebook, il social network dalla grande crescita che minaccia da lontano l’impero di MySpace, sta cominciando ad capire cosa vuol dire essere sotto i riflettori: cause legali. Da poco infatti sono tornati a battere cassa due ex compagni universitari del fondatore del social network, Mark Zuckerberg, che già avevano intentato una causa contro di lui 3 anni or sono lasciandola però cadere dopo poco.

Tutto comincia ad Harvard nel novembre del 2003, quando Zuckerberg lavora come programmatore per ConnectU, il sito di Tyler Winklevoss e Divya Narendra. I due studenti assumono il loro compagno per aiutarli a dare vita ad un social network universitario e per farlo gli danno accesso libero e indiscriminato a tutte le parti del codice. Il risultato, secondo i querelanti, è che Zuckerberg avrebbe rubato ampie porzioni di codice nonchè l’idea fondamentale per fondare Facebook.

ConnectU.com

ConnectU.com

La causa era partita già nel 2004 ma è stata poi lasciata cadere. Ora che Facebook è salito agli onori della cronaca per la forte affermazione conquistata, però, i due ex compagni sono tornati alla carica: Zuckerberg dovrà dunque affrontarli in tribunale il 25 luglio con il rischio di una chiusura del sito nel caso la corte dovesse dargli torto. L’accusa infatti chiede, oltre alla chiusura, anche che il controllo del progetto passi nelle mani di Winklevoss e Narendra. Come unica contromossa possibile Zuckerberg ha citato a sua volta i due querelanti per pratiche illegali di business.