QR code per la pagina originale

Konami abbandona Six Days in Fallujah a causa delle proteste

Il publisher non porterà avanti il progetto di Atomic Games

,

“La nostra intenzione era quella di portare i giocatori nella realtà del conflitto e far sentire loro cosa si prova sul campo di battaglia, ma dopo aver raccolto le reazioni dalla stampa statunitense ed aver ricevuto telefonate ed email di protesta, abbiamo deciso di non pubblicare il gioco“.

Così, con un comunicato apparso sulle pagine di Asahi, Konami annuncia la cancellazione del progetto Six Days in Fallujah, sparatutto in prima persona annunciato solo qualche settimana fa ed ambientato in uno dei più cruenti e discussi scenari che hanno ospitato l’avanzata americana in Iraq.

Il destino del titolo sviluppato da Atomic Games, che avrebbe dovuto vedere la luce nel 2010 su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, appare ora poco chiaro.