Primi hands-on e immagini per il tablet Dell Mini 5

Che sia ufficialmente iniziata l’era dei tablet sembra ormai questione al di fuori di ogni dubbio. Dopo la presentazione ufficiale dell’iPad di Apple, accolto in verità tutt’altro che calorosamente, si sono moltiplicate le voci in merito al futuro esordio di device appartenenti allo stesso segmento, ma prodotti da altre aziende.Tra questi, uno dei più interessanti

Che sia ufficialmente iniziata l’era dei tablet sembra ormai questione al di fuori di ogni dubbio. Dopo la presentazione ufficiale dell’iPad di Apple, accolto in verità tutt’altro che calorosamente, si sono moltiplicate le voci in merito al futuro esordio di device appartenenti allo stesso segmento, ma prodotti da altre aziende.

Tra questi, uno dei più interessanti risponde al nome di Dell Mini 5 e proprio in questi giorni sta facendo parlare di sé grazie ai primi hands-on comparsi in rete, uno dei quali ad opera della redazione di Engadget.

CPU Snapdragon da 1 GHz, sistema operativo Android, fotocamera da 5 megapixel, moduli WiFi, Bluetooth e 3G sono i suoi punti forti. L’altro lato della medaglia riguarda invece il prezzo, che secondo le prime ipotesi dovrebbe aggirarsi intorno ai 1.100 dollari, circa 800 euro, per l’acquisto del dispositivo senza la sottoscrizione di alcun contratto con gli operatori.

Di seguito, una succosa galleria di immagini che mostrano il nuovo Dell Mini 5 in tutto il suo splendore, affiancato in alcune occasioni dall’iPhone, per avere un’idea precisa delle sue dimensioni.

Ti potrebbe interessare
Windows Cloud: di che si tratta?
Microsoft

Windows Cloud: di che si tratta?

Parola di Steve Ballmer: entro un mese sarà rilasciato il sistema operativo di Microsoft dedicato al cloud computing, non avrà niente a che vedere con Windows 7 e, con ogni probabilità, non si chiamerà Windows Cloud, ma lo chiameremo così per sua stessa convenzione.Il cloud computing è una realtà in rapida espansione: si tratta in

Scarsi progetti sull’IPTV da parte di Vodafone Italia
Prezzi e tariffe

Scarsi progetti sull’IPTV da parte di Vodafone Italia

Vodafone è entrata da poco nel mercato delle ADSL, passando dalla porta principale grazie all’acquisto di Tele2 (operazione dal costo di 500 milioni di euro). Per quanto riguarda gli investimenti futuri si parla di 1 miliardo di euro all’anno che avranno lo scopo di ingrandire il peso dell’azienda nel settore della connettività.La brutta notizia però