iPad Air: un emozionante spot da L’Attimo Fuggente

Apple lancia un nuovo ed emozionante spot per la campagna Life On iPad: per l’occasione sceglie un passaggio iconico della pellicola “L’Attimo Fuggente”.

Parliamo di

Apple estende la sua commovente campagna pubblicitaria “Life On iPad”, per mostrare quanto infinite siano le possibilità del tablet più sottile di sempre. Il focus è sempre sui singolari usi fatti dall’utente, ma lo spot diventa ancora più emozionante grazie al contributo di Robin Williams e di un passaggio iconico tratto da “L’Attimo Fuggente”, l’indimenticabile dramma adolescenziale targato 1989.

«We don’t read and write poetry because it’s cute» – non leggiamo poesie perché è carino – «we read and write poetry because we are members of the human race» – leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana. È questo il passaggio scelto da Apple per descrivere l’esperienza di iPad Air, le stesse parole che John Keating – lo straordinario professore interpretato proprio da Robin Williams – pronuncia alla sua classe in uno dei momenti più intensi della pellicola.

Ad accompagnare le parole non però i fotogrammi del film, quando gli studenti si raggruppano attorno al loro insegnante, bensì scene di vita particolarmente intense rappresentate da un iPad. Vi è il coraggioso che scende dalla propria auto nel bel mezzo di un tornado, giusto per immortalarne un momento tanto fragile quanto rischioso. Vi è il professionista che prepara un documentario direttamente dalle cascate del Niagara, vi sono i registi in quel di Bollywood, i bambini intenti a esplorare un bosco, i giocatori di hockey, i fan felici durante un affollatissimo concerto, gli ingegneri pronti a sfidare le intemperie per riparare degli impianti eolici e molto altro ancora. Immagini suggestive e nostalgiche di umanità varia, strappate alla vita di tutti i giorni e rese arte:

«Citando Walt Whitman, “O me o vita, domande come queste mi perseguitano. Infiniti cortei di infedeli. Città gremite di stolti. Che v’è di nuovo in tutto questo, o me o vita”. Risposta: “Che tu sei qui, che la vita esiste, e l’identità, che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso. Che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso”. Quale sarà il tuo verso?»

«What will your verse be?»: si conclude così il filmato pubblicitario, intitolato ovviamente “Your Verse Anthem”. E la Mela fa di nuovo centro perché, dopo il flop della campagna “Designed By Apple In California”, il gruppo di Cupertino è tornato in grande stile a proporre quel che sa fare meglio: emozionare. Alla mente non può allora che tornare il filone “Think Different”, con un’altra delle citazioni più nostalgiche di sempre: quella dei ribelli, quella dell’«Here’s to the crazy ones». Ironia della sorte vuole che proprio Robin Williams in questi mesi sia impegnato in una sitcom intitolata “The Crazy Ones”, non a caso incentrata su un gruppo di folli pubblicitari a stelle e strisce.

Ti potrebbe interessare