QR code per la pagina originale

Google, l’Easter Egg dedicato al Mago di Oz

In occasione dell'80esimo anniversario del Mago di Oz, Google dedica un simpatico Easter Egg alla pellicola.

,

Il Mago di Oz festeggia i suoi 80 anni e Google ha deciso di rendergli omaggio con un simpatico Easter Egg che non è sfuggito ai più attenti. Da qualche giorno a questa parte, digitando sul motore di ricerca il titolo del film compariranno un paio di scarpette rosse, un vero e proprio simbolo per il celebre musical della MGM.

Cliccando su di esse, gli utenti sentiranno Dorothy (Judy Garland) dire “There’s no place like home” e attivare le scarpette per fare ritorno a casa: a questo punto la scremata diventa color seppia, proprio come la versione del Kansas nella pellicola. È interessante notare come tutti i collegamenti continueranno a funzionare (sebbene l’effetto svanisca cambiando pagina). Invece, quando la pagina dei risultati è monocromatica, al posto delle scarpette rosse c’è l’immagine di un tornado: facendo clic su di essa, si sente l’audio di Dorothy che chiama la zia Emma mentre la tromba d’aria la sta trasportando da un mondo all’altro – e l’utente viene riportato tra i colori.

Per contestualizzare, le scarpette rosse sono le stesse indossate nel film dalla Strega dell’Est uccisa da Dorothy (protagonista dell’opera). Tuttavia quando la strega dell’Ovest, sorella della Strega dell’Est, prova a prenderle, le scarpette appaiono improvvisamente ai piedi di Dorothy. Il tornado, invece, trasporta la casa di Dorothy – con lei al suo interno – nel magico regno di Oz. L’Easter Egg è disponibile sia per browser desktop che mobile, anche se non è chiaro per quanto tempo sarà possibile vederlo senza ricorrere agli archivi di Google. È troppo presto per dire se si tratta dell’inizio di una più ampia serie di sorprese a tema cinematografico, ma sarebbe un modo curioso e intelligente per informare gli utenti sulla storia del cinema.