QR code per la pagina originale

Facebook ha stretto amicizia con Twitter

Facebook permetterà presto l'integrazione con Twitter, offrendo la possibilità di aggiornare entrambi gli account contemporaneamente.

,

Prende forma il processo di integrazione tra due dei social network più famosi della Rete: Facebook, dopo aver introdotto un sistema per la ricezione degli aggiornamenti pubblici degli utenti sullo stile dei follow tipici del servizio da 140 caratteri, ha infatti annunciato ad alcuni sviluppatori di avere intenzione di concedere presto la possibilità di collegare il proprio account con Twitter, permettendo così di aggiornare automaticamente entrambi gli account simultaneamente.

Tale funzionalità offrirà dunque un canale bidirezionale tra i due social network, con la possibilità di aggiornare Facebook tramite Twitter e viceversa, operazione finora disponibile esclusivamente per i gestori di pagine legate a band, aziende oppure personaggi pubblici. Al centro del nuovo strumento di pubblicazione automatica degli aggiornamenti di stato tramite cinguettii vi sarà con ogni probabilità proprio il sistema per la sottoscrizione degli update presentato di recente.

Requisito imprescindibile è il collegamento del proprio account Facebook con quello posseduto su Twitter: una volta resa pubblica la nuova funzione, tale operazione sarà disponibile mediante la pagina facebook.com/twitter, già utilizzata dai gestori di pagine ufficiali. In pochi click i profili sui due social network verranno connessi e sarà possibile sfruttarne uno solo per aggiornare anche l’altro, il tutto in maniera automatica.

Secondo le prime indiscrezioni il nuovo sistema dovrebbe essere presentato dopodomani nel corso della conferenza F8 dedicata proprio agli sviluppatori appartenenti al mondo Facebook, anche se il lancio è previsto in un periodo successivo ancora non meglio specificato. La nuova mossa del gruppo di Palo Alto, infine, trova nelle proprie motivazioni anche la volontà da parte della società di rispondere all’avanzata di Google+, permettendo l’integrazione con uno dei servizi online maggiormente apprezzati dagli utenti.

Fonte: PCWorld • Notizie su: