QR code per la pagina originale

iOS 6, la Beta 4 rimuove l’app di YouTube

iOS 6 giunge alla quarta beta, dalla quale scompare l'app di YouTube: la licenza è scaduta ed Apple non intende rinnovarla. Novità anche per le mappe.

,

L’autunno si avvicina e di conseguenza anche il lancio di iOS 6: a confermare i lavori in corso è il rilascio della quarta edizione beta del sistema operativo dedicato alla linea mobile di Apple, cui possono avere accesso dalla giornata di ieri esclusivamente gli sviluppatori aderenti all’apposito programma. La nuova beta include diverse novità, soprattutto per quanto concerne il miglioramento dei contenuti già disponibili nelle edizioni precedenti, ma allo stesso tempo sancisce ulteriormente il distacco da Google: uno dei cambiamenti che risalta maggiormente è infatti la rimozione dell’app ufficiale di YouTube.

La motivazione principale di tale rimozione, spiegano da Cupertino, sarebbe legata alla scadenza della licenza siglata con Google per la distribuzione dell’app di YouTube all’interno di iOS. La decisione di Apple è stata dunque quella di non rinnovare l’accordo con il gigante delle ricerche, già abbandonato sul fronte della cartografia digitale mediante la realizzazione di un sistema proprietario per l’utilizzo di mappe in mobilità. YouTube potrà essere utilizzato in iOS 6 attraverso un browser, nella sua versione mobile, benché Google sembra sia all’opera per realizzare un’app alternativa da distribuire mediante l’App Store.

Novità in arrivo anche per quanto concerne le mappe ufficiali Apple, le quali risultano essere ora caratterizzata da una migliore resa grafica e da immagini maggiormente nitide. Allargata inoltre la copertura 3D delle principali città del mondo, con aree sia europee che statunitensi che possono ora essere visualizzate in tre dimensioni direttamente sul proprio dispositivo. Nel complesso, poi, l’app risulta essere maggiormente fluida e veloce, permettendo così di ottenere un’esperienza d’uso decisamente migliore rispetto al passato.

Tra gli altri cambiamenti figura l’introduzione di un pulsante per l’accesso all’App Store mediante il sistema per le prenotazioni e gli acquisti Passbook, una maggiore protezione durante la comunicazione con altri dispositivi mediante Bluetooth, alcuni accorgimenti sul fronte della gestione dei social network e la correzione di una serie di bug riscontrati.

Fonte: 9to5Mac • Via: The Verge • Notizie su: