QR code per la pagina originale

Baidu, nuovo browser per Android più veloce

Da Baidu un nuovo browser per Android, più veloce del 20% e in grado di eseguire i giochi sul Web e di riprodurre video senza un lettore multimediale.

,

Baidu Inc., proprietaria del motore di ricerca più utilizzato in Cina, ha lanciato un nuovo browser per la navigazione su Internet destinato ai terminali che utilizzano Android. Tale software permetterà agli utenti di guardare i video sul Web senza la necessità di aprire un lettore multimediale e di giocare online, peraltro senza rallentamenti di sorta.

Il progetto in questione è denominato Baidu Explorer ed è stato svelato da Li Mingyuan, direttore generale della divisione Mobile Computing & Cloud della società, in occasione della conferenza annuale con gli sviluppatori che ha appena avuto luogo a Berlino. Mingyuan ha sottolineato che il browser è di circa il 20% più veloce rispetto ai browser mobile disponibili in precedenza, puntando così anzitutto sulle performance per sbandierare la superiorità tecnologica della propria soluzione rispetto a quelle rivali.

Baidu vorrebbe spingere l’utilizzo del proprio Explorer (che nulla ha a che vedere con l’omonimo browser Microsoft) in Cina, con l’obiettivo di rendere l’accesso al Web via mobile esattamente come lo è sui computer desktop. Un browser di tale genere aiuterà peraltro l’azienda a incrementare il traffico verso il proprio motore di ricerca, così da limitare ulteriormente quello verso Google, che nel secondo trimestre del 2012 ha registrato un market share in Cina del 15,7% (contro il 78,6% di Baidu).

Explorer è disponibile per il download in cinese e in inglese ed è compatibile con Android 2.2 e versioni successive, ma non è ancora stato reso noto se arriverà anche su iOS, il sistema operativo mobile di Apple. Infine, si sottolinea come Baidu abbia annunciato l’intenzione di investire più di 10 miliardi di yuan per spingere sul cloud computing, al fine di capitalizzare anche in questo settore per sfruttarne la grande espansione prevista.

Il tutto, peraltro, senza confinare alla sola Cina il progetto: il browser è disponibile in tutto il mondo, con accordi specifici con i carrier per renderlo una versione standard anche in territorio egiziano.

Fonte: Bloomberg • Via: Reuters • Notizie su: