QR code per la pagina originale

iPhone 8, nome in codice Ferrari

Per il futuro iPhone 8 con display OLED, Apple starebbe pensando alla divisione della scheda logica in due parti distinte: il progetto si chiama Ferrari.

,

Non vedranno la luce prima del prossimo settembre, eppure da settimane gli esperti del mondo Apple non parlano d’altro: gli iPhone 8, infatti, sono gli smartphone più attesi per il 2017. Oltre alle indiscrezioni già emerse, come quelle relative all’inclusione di uno schermo OLED per un terzo modello del device, emergono oggi importanti dettagli dalla Cina. Dal social network Sina Weibo, infatti, non solo giunge la conferma di tre versioni per il device, ma anche il nome in codice dello stesso: “Ferrari”.

Sulla piattaforma di microblogging cinese, infatti, è apparso un documento relativo allo sviluppo dei nuovi smartphone di Cupertino, forse proveniente dai distretti produttivi locali. Il primo dato interessante riguarda il nome dei device: nonostante da tempo si scommetta su iPhone 8 per il futuro smartphone, si farebbe esplicito riferimento a iPhone 7S e iPhone 7S Plus. Non si esclude, tuttavia, che la dicitura iPhone 8 sia invece prevista per il terzo modello della linea: dai documenti, infatti, emerge come Apple sia al lavoro su tre diverse versioni, chiamate D20, D21 e D22.

Mentre i due primi smartphone seguiranno la classica tradizione di iPhone, ad esempio con l’impiego di pannelli LCD, per il rimanente vi sarebbero in programma delle grandi novità. Si parla infatti di una piccola rivoluzione per la Mela, chiamata internamente “Ferrari”, caratterizzata da uno schermo in vetro borderless e dai profili curvi, alimentato da un pannello OLED. Non è però tutto, poiché pare che lo smartphone vedrà l’esclusione di un tasto fisico per il pulsante Home, con un’integrazione delle tecniche di lettura delle impronte digitali direttamente inglobate nello schermo.

Grandi cambiamenti sono anche attesi sul fronte dell’hardware interno: per “Ferrari”, infatti, pare che Apple abbia deciso di dividere la scheda logica interna in due unità indipendenti, per garantire una migliore libertà nella gestione dello spazio e, di conseguenza, un design ancora più sottile. Sul fronte del processore, infine, si parla di un chipset della famiglia A11, le cui caratteristiche non sono ancora state rese note.

Fonte: AppleInsider • Immagine: Pixabay • Notizie su: , , ,