Waze: info su limiti di velocità e autovelox

Waze, l’app per la navigazione stradale acquisita da Google, ora mostra informazioni sui limiti di velocità, utili per evitare le multe degli autovelox.

Necessari per garantire la sicurezza di tutti coloro che si trovano sulla strada, i limiti di velocità possono risultare talvolta un grattacapo per gli automobilisti, soprattutto laddove la cartellonistica e la segnaletica non è del tutto chiara. Oggi, grazie ad una nuova funzionalità introdotta nell’applicazione Waze, è possibile sapere in ogni momento quando è il momento giusto per alzare il piede dall’acceleratore.

La novità riguarda anche l’Italia e risulta particolarmente utile, tra le altre cose, per evitare multe e sanzioni in prossimità degli autovelox, sempre più presenti sulle strade nostrane. Il tutto avviene in modalità intuitiva e intelligente: quando ci si trova al volante, se la velocità è più elevata di quella consentita, sul display dello smartphone compare un’icona a forma di tachimetro, che avvisa dell’infrazione. È sufficiente rallentare per farla sparire e proseguire il proprio viaggio in tutta sicurezza. Le informazioni sono state raccolte grazie al contributo degli editor italiani, che hanno segnalato i limiti di velocità consentiti su quasi due milioni di segmenti del nostro paese, tra autostrade, tangenziali, statali e provinciali.

Da oggi, i limiti di velocità compariranno in Italia, Austria, Belgio, Brasile, Colombia, Repubblica Ceca, El Salvador, Francia, Ungheria, Lettonia, Liechtenstein, Nuova Zelanda, Svezia, Svizzera, Trinidad, Tobago e Uruguay (prossimamente in tutte le altre nazioni). La nuova funzione vi aiuterà ad evitare multe inaspettate e soprattutto a guidare in tutta sicurezza, tenendovi costantemente informati sui vostri limiti di velocità e avvisandovi se li state superando.

Le informazioni relative a velocità e autovelox visualizzate dall'applicazione Waze
Le informazioni relative a velocità e autovelox visualizzate dall’applicazione Waze

Tra le impostazioni dell’app è possibile decidere se far apparire l’icona quando si è superato il limite del 5%, del 10% oppure del 15%. La speranza è che la funzionalità possa essere un giorno integrata anche all’interno di Google Maps. Il team che si occupa dello sviluppo di Waze, infatti, è stato acquisito dal gruppo di Mountain View nel 2013.

Le impostazioni relative al tachimetro nella nuova versione dell'app Waze
Le impostazioni relative al tachimetro nella nuova versione dell’app Waze

I Video di Webnews

Alberto Maestri

Ti potrebbe interessare