QR code per la pagina originale

Febbre da Black Friday, occhio alle truffe

Il Black Friday sta arrivando, portando con se tante promozioni ma anche più rischi di truffe da cui è possibile difendersi con alcune semplici accortezze.

,

Il Black Friday 2017 si sta avvicinando rapidamente ma molti negozi online hanno già iniziato a proporre sconti ed offerte speciali per attirare a se i clienti. Ricorrenza americana, il venerdì nero è stato abbracciato progressivamente da molti Paesi, Italia inclusa, con l’intento di organizzare giornate con sconti speciali ed ampliare il proprio giro d’affari. Inizialmente, il Black Friday è stato “importato” dagli eShop americani che operano in più Paesi, come Amazon, ma con il tempo e l’interesse crescente della gente, è stato abbracciato da sempre più realtà commerciali.

Tutto questo interesse ha scatenato una vera e propria corsa agli sconti con molti negozi online che in questo periodo fanno a gara per proporre l’offerta speciale più creativa in grado di attrarre il maggior numero di acquisti. Ma tutta questa “effervescenza” non è passata inosservata ai truffatori che cercano sempre una nuova via per raggirare gli utenti che durante questo periodo sperano di trovare sempre la migliore offerta possibile. In mezzo alle migliaia di promozioni speciali serie ed affidabili che circolano in rete durante il periodo del Black Friday, trovano facilmente posto anche proposte truffaldine che si mimetizzano in questo mare di offerte.

Per evitare di cadere in qualche trappola costruita ad hoc per questo periodo di sconti, è bene osservare alcune pratiche che permettono di salvare il proprio portafoglio.

Black Friday, regole per uno shopping sicuro

La prima regola è “universale” ed è quella del buon senso. Offerte speciali “troppo speciali”, soprattutto su prodotti di importanti brand, devono fare dubitare della loro regolarità. Trovare un iPhone 8 con uno sconto del 40% o del 50% è irrealistico, anche nella migliore delle offerte possibili. Dunque, il suggerimento è di stare alla larga da promozioni eclatanti che potrebbero nascondere, dietro, ben altro.

Inoltre, è importante scegliere sempre negozi online affidabili con una storia lunga alle loro spalle. eShop nati da pochi mesi, con pochissimi feedback e con offerte sospette, devono essere messi da parte.

Possibilmente è preferibile pagare attraverso PayPal, questo perché in caso di truffa è possibile aprire rapidamente una contestazione e farsi rimborsare il denaro speso. PayPal, inoltre, è una piccola garanzia sulla qualità di un eShop. I falsi negozi online permettono, solitamente, solo il pagamento attraverso carta di credito ed evitano PayPal. Questo perché puntano direttamente a “rubare” i numeri delle carte di credito.

Infine, è importante disporre di un buon antivirus ben aggiornato, magari con supporto anti-phishing in grado di riconoscere preventivamente i siti dalla natura dubbia per evitare di finire all’interno di eshop civetta.

L’anno scorso, Kaspersky Lab aveva pubblicato una guida allo shipping sicuro proprio in vista del Black Friday. Regole che valgono ancora oggi e che sarebbero da studiare con attenzione.

Immagine: Roobcio via Shutterstock