QR code per la pagina originale

Apple, serie TV con il regista di La La Land

Apple produrrà una serie con Damien Chazelle, regista di La La Land: al momento, non sono trapelati dettagli sulla trama, il cast e la data di lancio.

,

Apple è sempre più orientata ad ampliare la propria presenza all’interno dell’universo dello streaming video. Dopo aver lanciato il “Carpool Karaoke” e “Planet of The Apps”, la società di Cupertino ha stretto altri numerosi accordi, tra cui il reboot di “Storie Incredibili” di Steven Spielberg e una serie con protagoniste Jennifer Aniston e Reese Witherspoon. Oggi giunge la conferma di una nuova partnership: quella con Damien Chazelle, regista di “La La Land”.

L’indiscrezione è stata lanciata da numerose testate a stelle e strisce, tra cui Variety: Apple avrebbe commissionato la produzione di una serie al regista di “La La Land”, pluripremiato film agli Oscar del 2017. Al momento, non sono trapelate informazioni sulla natura della produzione, la trama della serie, il cast e, ovviamente, nemmeno la possibile data di lancio per gli spettatori targati mela morsicata.

Per Chazelle si tratterà della seconda incursione nell’universo delle serie TV: l’artista, infatti, ha di recente firmato un contratto con Netflix per realizzare “The Eddy”, una serie musicale ambientata a Parigi. Per quanto riguarda la società di Cupertino, invece, le indiscrezioni riferiscono un progetto assai diverso, non immediatamente connesso all’universo musical con cui il regista è ormai riconosciuto in tutto il mondo.

Come già accaduto per le altre serie targate Apple, la piattaforma di lancio potrebbe essere Apple Music, il servizio di streaming musicale pronto ad ampliarsi con sempre più contenuti video. Con iOS 11.3, ad esempio, verrà introdotta la possibilità di ammirare videoclip musicali senza interruzioni pubblicitarie, mentre per i contenuti televisivi potrebbe essere inaugurata una sezione apposita. Sebbene il percorso sia ancora lungo, è evidente come il gruppo californiano stia cercando di entrare in un settore tanto redditizio quanto quello dello streaming video, ponendosi in diretta concorrenza con i colossi di mercato, quali Amazon Prime Video, Hulu e Netflix. Per scoprire gli effettivi piani dell’azienda, però, servirà attendere ancora qualche mese.

Fonte: Variety • Via: MacRumors • Immagine: Wikipedia