QR code per la pagina originale

AirPlay 2 arriva sulle vecchie AirPort Express

Apple aggiorna il firmware delle vecchie AirPort Express, per aggiungere il supporto al sistema di streaming domestico AirPlay 2: ecco i dettagli.

,

Anche le meno recenti basi AirPort Express sono ora compatibili con il sistema di streaming domestico AirPlay 2, lanciato pochi mesi fa da Apple. La società di Cupertino ha infatti rilasciato un aggiornamento firmware per garantire il supporto del nuovo standard anche su questi dispositivi, nonostante i prodotti in questione non vengano più venduti ufficialmente da Apple.

L’aggiornamento in questione, relativo alla versione Firmware 7.8, aggiunge il supporto ad AirPlay 2 per tutte le basi AirPort Express compatibili con lo standard 802.11n. La linea dei router e dei prodotti di connettività targati mela morsicata non riceve aggiornamenti hardware dal 2013, di conseguenza il supporto a uno standard così recente è certamente un plus per l’utenza.

Grazie ad AirPlay 2, la base AirPort Express potrà essere sfruttata come un hub per la gestione dello streaming musicale all’interno della casa, grazia alle presenza di una porta audio. A differenza della prima versione del sistema di streaming domestico, AirPlay 2 aggiunge la modalità multiroom, con la possibilità di ascoltare contenuti diversi a seconda della stanza in cui si soggiorna. Questa disponibilità è stata lanciata sul mercato la scorsa primavera, con il rilascio di iOS 11.4 per iPhone e iPad.

Come già accennato, Apple non aggiorna la linea AirPort Express da tempo e, al momento, non giungono dettagli sul possibile lancio di prodotti analoghi o altri router targati mela morsicata. È però possibile trovarne diversi esemplari sui siti dedicati all’acquisto dell’usato, molto spesso venduti per poche decine di euro, può rappresentare quindi una risorsa interessante per chi volesse gestire in modo completamente wireless l’audio della casa, con un investimento davvero ridotto. Bisogna specificare, però, come non tutte le basi AirPort Express potrebbero essere compatibili con l’aggiornamento firmware, in particolare quelle prive di uscita audio, di conseguenza è bene verificare la versione sul sito ufficiale di Apple prima di procedere a un acquisto.

Fonte: CultOfMac • Immagine: Apple