QR code per la pagina originale

Tesla, il suo chip IA arriverà in 6 mesi

Entro 6 mesi dovrebbe debuttare il chip di intelligenza artificiale realizzato direttamente in casa da Tesla per le sue auto elettriche.

,

Elon Musk ha annunciato che il chip di intelligenza artificiale che Tesla sta realizzando direttamente in casa e che sovrintenderà al funzionamento della piattaforma Autipilot delle sue auto arriverà nel corso dei prossimi 6 mesi. Manca davvero molto poco all’introduzione di questo chip che dovrebbe finalmente offrire quel boost a livello di potenza di calcolo che Tesla stava cercando da tempo per accelerare i progressi dello sviluppo delle sue soluzioni di guida autonoma.

Per gestire tutti i servizi di guida assistita, infatti, è necessario disporre di computer dotati di elevate capacità di calcolo. Elon Musk ha affermato che questo nuovo chip offrirà un aumento delle prestazioni in termini proprio di capacità di calcolo compreso tra il 500% ed il 2000%. I benefici che porterà questo chip, dunque, saranno davvero moltissimi e permetteranno a Tesla di implementare rapidamente nuove soluzioni tecniche e di sfruttare al massimo tutti i sensori oggi presenti sulle auto. Elon Musk ha anche fatto sapere che tutti coloro che hanno acquistato un’auto con l’optional “guida autonoma al massimo potenziale” potranno effettuare l’upgrade gratuitamente alla nuova piattaforma hardware.

Per tutti gli altri, invece, il costo sarà di circa 5 mila dollari. Ovviamente, le nuove auto prodotte disporranno immediatamente di questo nuovo chip.

L’annuncio arriva a pochi giorni di distanza dal debutto della versione 9 del software di gestione delle Tesla che ha portato già molti miglioramenti alla gestione delle reti neurali delle auto. Un miglioramento delle prestazioni quantificabile nell’ordine del 400%.

Tesla ha iniziato a sviluppare il proprio chip due anni fa. Tuttavia, le scadenze annunciate da Elon Musk devono essere prese sempre con le dovute cautele visto che il CEO della società è solito fare grandi annunci che poi ritardano nel tempo. L’auspicio, dunque, è che davvero tra 6 mesi possa debuttare questo rivoluzionario chip.

La nuova piattaforma hardware e il software 9 delle Tesla potrebbero consentire all’azienda di riuscire a pianificare quel viaggio “coast-to-coast” in completo automatismo più volte annunciato ma mai compiuto.