QR code per la pagina originale

“Amazon? Un giorno fallirà”

Così Jeff Bezos ha detto ai dipendenti durante un incontro a Seattle, aggiungendo: "Il nostro compito è far si che accada il più tardi possibile".

,

Può una società come Amazon avere dubbi sul proprio futuro? Se alla guida c’è un magnate lungimirante come Jeff Bezos la risposta è si. Il motivo è semplice: non che l’imprenditore abbia voglia di buttarsi in qualche sfida rischiosa o pericolosa ma abbastanza sale in zucca per capire che, senza rinnovarsi il necessario e restando al passo con i tempi, chiunque può fallire, persino la sua gigantesca creatura.

Come riporta la CNBC, durante una riunione a Seattle con i suoi dipendenti, il CEO della compagnia ha parlato di altri importanti fallimenti, tra cui la bancarotta di Sears (catena di grande distribuzione statunitense) avvenuta non molto tempo fa: “Amazon non è troppo grande per fallire … In effetti, prevedo che un giorno Amazon fallirà. Andremo in bancarotta, proprio come altre aziende, la cui durata si attesta sui 30 anni, non certo oltre i cento”.

Anche se il discorso di Bezos poteva sembrare estremamente negativo, in realtà il succo del discorso è un invito ad andare avanti con la stessa passione di un tempo. La ricetta per far si che Amazon duri tanti altri decenni? “Non concentrarsi su noi stessi ma sui nostri clienti”. E per ora è quanto il gruppo sembra star facendo bene, nonostante le difficoltà crescano con l’ampliamento della società stessa. Intanto, un futuro grigio non sembra esattamente dietro l’angolo per il colosso, che sta vivendo la sua settimana più importante, in occasione del Black Friday.

Basti pensare che lo scorso anno l’e-commerce ha portato a casa cifre da record, pari a oltre 140 milioni di prodotti ordinati. 2 milioni di questi hanno riguardato l’Italia, più degli 1,1 milioni rilevati nel 2016.