QR code per la pagina originale

Amazon Alexa Vs Siri: le differenze

Alexa e Siri sono due assistenti vocali che presentano delle specifiche differenze; eccone alcune delle più importanti.

,

Amazon Alexa è l’assistente vocale sviluppato dal colosso dell’ecommerce ed inserito per la prima volta all’interno dei dispositivi Echo per consentire alle persone di poterli gestire con il solo ausilio della voce. Siri, invece, è l’assistente vocale sviluppato da Apple che trova posto all’interno dei suoi dispositivi. Sebbene siano entrambi assistenti vocali, Alexa nasce per essere utilizzata in maniera differente rispetto a Siri.

Amazon Alexa, le differenze con Siri

L’assistente vocale Alexa è stato sviluppato per integrarsi perfettamente con l’ecosistema hardware e dei servizi di Amazon. Questo significa poter gestire con la voce i device della serie Echo, oppure fare acquisti online, oppure ancora avviare una serie di servizi come Amazon Music.

Siri, invece, nasce per essere utilizzato come parte integrante dei prodotti di casa Apple ed in particolare all’interno degli iPhone ed iPad per gestire una serie di funzionalità legate soprattutto alla sfera mobile come la gestione delle chiamate, della messaggistica ed altro. La vera differenza tra Amazon Alexa e Siri è comunque nella maggiore apertura dall’assistente vocale di Amazon agli sviluppatori di terze parti. Grazie ad appositi kit, gli sviluppatori possono creare delle Skill che ampliano le potenzialità di utilizzo di Alexa aggiungendo nuove funzionalità.

Proprio questa apertura ha permesso ad Alexa di diventare un’assistente vocale perfetto per la gestione delle smart home vista la sua elevata compatibilità con migliaia di prodotti per le case intelligenti.

Siri, invece, è molto più “chiuso” e questo ne ha limitato le possibilità di utilizzo al di fuori degli ambienti di Apple nonostante negli ultimi tempi ci sia stata una maggiore apertura verso l’esterno. In tal senso, però, Apple deve ancora lavorare molto.

Infine, Amazon Alexa trova posto in molteplici dispositivi come gli smart speaker che possono trovare comodamente collocazione nelle case per diventare il baricentro dell’intrattenimento o della gestione dei dispositivi connessi. Siri, invece, è chiuso all’interno dei prodotti Apple.

Immagine: HeikoAL via Pixabay