QR code per la pagina originale

Applicazioni Twitter terze parti: quali sono e come usarle

Le migliori app di terze parti per Twitter, che aggiungono molte più funzionalità all'esperienza del social network.

,

Twitter è uno dei social network più utilizzati al mondo, grazie alle sue peculiari funzioni, poi copiate da molte altre piattaforme, come gli hashtag e i Trending Topics. Registrarsi è molto semplice, ma molti utenti trovano l’attuale interfaccia un po’ ostica da digerire. Per questo e non solo esistono le applicazioni di terze parti per Twitter, che aggiungono diverse novità e in qualche caso arrivano anche a sostituire completamente l’app originale.

Prima di elencarne le migliori, bisogna fare alcune precisazioni. Le applicazioni di terze parti sono create da sviluppatori esterni e che funzionano sulla piattaforma Twitter, ma chiaramente non sono di proprietà né gestite dal social network. Quando si connette un’applicazione al proprio account Twitter, si permette appunto a questa app di usare l’account. Tutto dipende in base ai permessi che vengono richiesti, che l’utente può concedere o rifiutare. L’app di terze parti ad esempio può leggere i Tweet, vedere chi si segue, aggiornare il proprio profilo, pubblicare Tweet per conto dell’utente, accedere ai Messaggi Diretti o vedere il proprio indirizzo email.

Si raccomanda quindi molta prudenza, la lettura integrale delle concessioni e soprattutto di non fornire il nome utente e password alle app di terze parti. Di solito per concedere l’accesso basta andare sul sito web dell’app a cui si desidera connettersi e individuare il pulsante/link che chiede di connettere il proprio account Twitter (di solito “Connetti a Twitter”). A questo punto si viene indirizzati a un sito web di Twitter in cui sarà chiesto di autorizzare l’applicazione a utilizzare il proprio account: sarà proprio qui che si potranno esaminare i permessi da concedere per il collegamento.

Le migliori applicazioni Twitter di terze parti

La scelta dio app è molto vasta, sia su Android che iOS. Vediamone alcune.

Talon for Twitter

Disponibile solo su Android, è una delle migliori e meglio recensite sul Play Store. Esiste da molto tempo e anche se non è gratuita aggiunge diverse funzionalità all’app standard. Arriva con una pagina personalizzata della Home, comprende la modalità notturna e una timeline più compatta, per una navigazione più semplificata e meno confusionaria. Infine ha anche il supporto per due account.

Owly for Twitter

Un’altra ottima soluzione per sostituire completamente l’applicazione di Twitter, disponibile per Android. Comprende la funzionalità “Tweet Digest” che consente di ottenere gruppi di tweet in uno specifico momento e si può anche decidere quando. Si possono nascondere i tweet e son disponibili anche filtri molto più potenti rispetto alla versione originale. La personalizzazione è la sua forza, si possono addirittura cambiare le animazioni.

TweetCaster

Arriva in due versioni, una gratis e l’altra a pagamento (che rimuove le pubblicità), sia su Android che su iOS. La peculiarità di quest’app aggiunge ad esempio diversi effetti da poter aggiungere alle foto e altre funzioni aggiuntive che migliorano l’esperienza. Si possono poi organizzare gruppi e gestire più di un unico account.

Tweetbot

Disponibile su iOS, è una delle app di terze parti più popolari, anche se non è gratuita. L’interfaccia semplifica praticamente tutte le funzionalità e si possono costruire anche timeline multiple, dalle quali si può passare facilmente dall’una all’altra. Presenti anche delle smart gesture epr semplificare al massimo la navigazione.

Hootsuite

App storica per programmare i tweet, visionare più timeline e tenere sotto controllo le menzioni. Molto utile soprattutto per coloro che lavorano nel campo dei social media, propone una versione gratuita, ma quella a pagamento offre molte più funzionalità.