QR code per la pagina originale

Fortnite, studente si ritira da scuola per giocare

David Herzog ha ritirato il figlio Jordan da scuola per farlo diventare un campione di Fortnite, il battle royale fenomeno del momento.

,

Non perdere tempo con lo studio, ma pensa a videogiocare”. Questo, più o meno, potrebbe essere il rimprovero di David Herzog, un padre decisamente sui generis che ha ritirato il figlio Jordan da scuola per farlo diventare un campione di Fortnite, il battle royale fenomeno del momento.

L’obiettivo – fa sapere il padre ai microfoni del Boston Globe – è che il figlio 16enne si concentri con tutte le proprie forze sul videogioco targato Epic Games per riuscire ad avere un conto in banca milionario. “L’ho allevato per questo”, sono le parole del genitore.

Per ottenere lo status di milionario grazie al videogioco Fortnite, David fa in modo che Jordan si alleni dalle otto alle quattordici ore al giorno, e studia per circa 3/4 ore al giorno tramite un portale online.

Per la paura che il figlio gamer possa infortunarsi, il padre permette a Jordan di uscire di casa solamente per giocare a tennis con la madre biologica, ma solo se non sono previste gare imminenti di Fortnite.

Sono stato per anni uno dei migliori venditori al mondo su eBay – ha dichiarato il padre -. Ho predetto l’ascesa degli eSports prima di chiunque altro e messo un controller nelle mani di mio figlio all’età di tre anni

E ora? Jordan Herzog fino ad oggi tramite le gare di Fortnite è riuscito a racimolare già 60 mila dollari. Era già un ottimo giocatore all’età di 7 anni, e a 12 ha vinto la sua prima competizione guadagnando 2 mila dollari.  Mica male per un teenager, ma non gli è costato poco in termini di tempo e sacrifici: il ragazzo ha dovuto rinunciare a vacanze e spostamenti per continuare ad allenarsi e deve seguire una dieta rigida.