QR code per la pagina originale

Campus Party, Milano capitale dell’innovazione

Campus Party, la più grande esperienza internazionale dedicata a innovazione e creatività, si terrà dal 24 al 27 luglio negli spazi di Fiera Milano Rho.

,

Grazie a Campus Party, per 4 giorni Milano diventa la capitale mondiale dell’innovazione. E’ stata infatti presentata ufficialmente la terza edizione italiana del più grande evento internazionale su innovazione e creatività, che si terrà dal 24 al 27 luglio negli spazi di Fiera Milano Rho. Un appuntamento realizzato con l’importante contributo della Regione Lombardia.

All’appuntamento 2019 di Campus Party sono attesi ben 20.000 visitatori e 4.000 campuseros, i giovani talenti che campeggeranno direttamente in loco. La terza edizione italiana dell’evento dedicato all’innovazione sarà dedicata alle grandi scoperte dell’umanità. In particolare, si celebreranno i 30 anni della nascita del World Wide Web. Proprio per celebrare questa importante ricorrenza, tra i main speaker ci sarà Sir Tim Berners-Lee, l’informatico britannico inventore del WWW, che il 25 luglio alle ore 18:00 dal palco principale dell’evento si confronterà con i giovani partecipanti sul futuro della rete.

Il papà del Web non si limiterà a tenere un discorso in quanto ascolterà anche le presentazioni dei quattro finalisti della “call for ideas” globale lanciata nei giorni scorsi da Campus Party e chiamata “WORLD WIDE WE_”: una ricerca sviluppata insieme a Kantar che coinvolgerà tutto il network dei campuseros, 650.000 in 14 Paesi.

Campus Party sarà anche un importante momento di incontro tra talenti ed imprese, considerando che nei prossimi 5 anni le imprese e la pubblica amministrazione ricercheranno quasi 300.000 lavoratori con specifiche competenze matematiche e informatiche, digitali o connesse a “Industria 4.0”.

L’altissimo spessore del programma della nuova edizione di Campus Party ha consentito di confermare anche quest’anno la partnership con la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) e di avere più di 16 Università partner.

In particolare, gli studenti potranno partecipare alle “Campus Party Masterclass”, ovvero percorsi di formazione verticali che si svolgeranno durante l’evento, ed ottenere un attestato riconosciuto secondo lo standard internazionale Open Badge, che sarà erogato da Cineca attraverso la piattaforma digitale Bestr. Attestato che potrà essere utilizzato su tutte le piattaforme che lo supportano come certificazione di soft skills e che potrà essere convertito, su richiesta, in Crediti Formativi Universitari (CFU) dalle Università che lo consentiranno.

Carlo Cozza, Presidente di Campus Party Global, ha dichiarato:

Campus Party intende qualificarsi come punto di riferimento irrinunciabile per l’innovazione in Italia, mettendo insieme personalità di primissimo piano e di livello internazionale, i giovani talenti innovativi e creativi più qualificati e digitalizzati e il tessuto imprenditoriale e istituzionale del Paese. Questa edizione rappresenta un ulteriore passo in avanti per la crescita del progetto e per far emergere idee concrete, che possano trovare una effettiva applicazione in campo imprenditoriale, contribuendo così a rilanciare competitività e sviluppo economico e sociale.

Fabrizio Sala, Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione, ha affermato:

L’innovazione rappresenta un punto cardine nelle politiche di Regione Lombardia e Campus party si conferma un’ottima opportunità per far emergere le idee degli studenti. Abbiamo intenzione di coinvolgere attivamente i ragazzi di Campus Party nel progetto di Regione Lombardia “Open Challenge”, la sezione della Piattaforma Open Innovation dedicata all’incontro tra domanda e offerta di innovazione. Qui le imprese che lo desiderano possono già oggi pubblicare le proprie sfide tecnologiche e, a partire da settembre, raccogliere proposte innovative proprio da gruppi di studenti, singoli ricercatori, università e dai centri di ricerca. Si tratta anche di una possibilità concreta di crescita professionale e di inserimento di questi studenti nel mondo del lavoro.

Alessandro Mattinzoli, Assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, ha aggiunto:

Regione Lombardia sostiene le nuove generazioni e le loro capacità, perché un sistema per essere competitivo ha bisogno di innovazione. Campus Party è un’occasione di crescita per valorizzare i giovani, accompagnandoli nelle nuove sfide della tecnologia. In questo modo potranno essere protagonisti nell’individuare soluzioni e proposte nuove rispetto ai problemi socio-economici.

Melania De Nichilo Rizzoli, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, si è espressa sull’evento con queste parole:

Mi sta particolarmente a cuore il tema dell’innovazione, perché un mondo in continua evoluzione genera problematiche sempre nuove, ma anche opportunità e prospettive di futuro nel lavoro. Per questo vedo con molto favore l’area Job Factory, laboratorio e punto di incontro tra formazione e orientamento.

Erika Fattori, Head of Brand & Communication di Nexi, ha affermato:

A Campus Party si può toccare con mano il futuro così come, da sempre, lo immaginiamo noi di Nexi: fatto di innovazione tecnologica, di idee e di partecipazione attiva da parte di tutti. È per questo abbiamo deciso di essere nuovamente partner dell’area Village di Campus Party, il più grande geek camping al mondo, perché qui, ogni giorno, veri e propri innovatori iniziano il loro viaggio verso il cambiamento, fatto di tecnologia, avanguardia, visione.

Campus Party, il programma

Il programma 2019 di Campus Party prevede la partecipazione di oltre 250 speaker. Oltre al keynote speaker Sir Tim Berners-Lee, i main speaker saranno Aimee van Wynsberghe, co-founder e co-director della Foundation for Responsible Robotics; Daniele Bigi, Visual Effect Supervisor Industrial Light & Magic, Gino Strada, Medico, fondatore di Emergency e Valeria Cagnina, 18 anni, Co–Founder e Mentor “OFpassiON S.n.c.”. Tra gli altri ancora, Mattia Barbarossa, premiato dall’ESA a soli 18 anni per un progetto sullo scambio di carichi spaziali, Elisabetta Liuzzo, ricercatrice dell’Inaf, Istituto Nazionale di Astrofisica, che fa parte del team che ha sviluppato il software per catturare la prima immagine in assoluto di un buco nero, lo YouTuber e divulgatore scientifico Adrian Fartade, Cassia Moraes, Presidente del Youth Climate Leader Programme, organizzazione sostenuta dalle Nazioni Unite per il cambiamento climatico, e tra i Fellows di Obama Foundation.

L’evento sarà articolato in tre spazi distinti: l’Arena, l’Experience e il Village.

L’Arena, con 6 palchi che ospiteranno talk, panel, interviste, l’area Job Factory, 2 aree workshop e 3 BarCamp. L’Experience: ad accesso libero, dove visitatori e curiosi potranno vivere attrazioni che includeranno robot, droni – inclusa una voliera per un’esperienza di volo in First Person View, Virtual ed Augmented Reality, esport, gaming, simulatori, tornei.
Il Village: il più grande geek camping al mondo, luogo di riposo dei campuseros. Si tratta di un vero e proprio campeggio allestito all’interno della fiera con 4 mila tende fornite dall’organizzazione e realizzate in collaborazione con Nexi, Main Partner dell’evento.

Come partecipare

Per vivere l’esperienza da “campusero” è possibile acquistare un biglietto a soli €30 (Abbonamento 4 giorni + pernottamento 4 notti e tenda in Area Village).

Ad un mese dall’evento, apre inoltre la prevendita gratuita dei biglietti “Abbonamento 4 giorni” (con accesso alle aree Arena ed Experience). L’acquisto dei biglietti direttamente sul sito ufficiale dell’evento.