QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Note 10, novità per la S Pen

Samsung ha rinnovato la S Pen fornita con i Galaxy Note 10/10+, aggiungendo nuove funzionalità, come le Air Actions, che sfruttano i sensori integrati.

,

Samsung ha presentato ieri i Galaxy Note 10/10+. Le novità in termini di design e dotazione hardware sono molte rispetto al precedente Galaxy Note 9, ma il produttore coreano ha migliorato anche la famosa S Pen. Una delle funzionalità più interessanti si chiama Air Actions.

La stilo, introdotta nel 2011 con il Galaxy Note e recentemente offerta anche con la serie Galaxy Tab, rappresenta lo strumento ideale per migliorare l’usabilità dei Galaxy Note 10/10+. Samsung ha cambiato leggermente le dimensioni (105,08×5,8×4,35 contro 106,37×5,7×4,35 millimetri) rispetto al Galaxy Note 9 e soprattutto i componenti interni. Ci sono infatti il chip Bluetooth, l’accelerometro, il giroscopio e la batteria in litio-titanato da 0,35 mAh che offre un’autonomia fino a 10 ore.

Oltre alle funzionalità già disponibili, come la scrittura sullo schermo spento, la traduzione in tempo reale e gli Air Command, Samsung ha aggiunto le Air Actions. Grazie ai sensori integrati, la S Pen può essere utilizzata come una “bacchetta magica”. Muovendo la stilo in aria e premendo il suo pulsante è possibile effettuare zoom in/out, controllare la riproduzione audio/video, scegliere le modalità di scatto della fotocamera, convertire le note scritte a mano in un documento Word, aggiungere appunti live ai video registrati e creare gli AR Doodle.

La S Pen può essere sfruttata nell’app Samsung Notes per ingrandire parti dello schermo fino al 300% con la funzionalità “pinch zoom”, evidenziare appunti scritti a mano e il testo digitale. La stilo permette infine di scrivere e disegnare sui video inviati con l’app Live Message. Quasi tutte le funzionalità sono disponibili anche per il Galaxy Tab S6. Samsung fornirà l’SDK delle Air Actions anche agli sviluppatori di terze parti.