QR code per la pagina originale

Dopo Xiaomi, anche Oppo dona mascherine all’Italia

Dopo Xiaomi, anche Oppo ha deciso di donare una fornitura di mascherine all'Italia: ne arriveranno 300.000 di tipo chirurgico.

,

È ufficialmente partita la gara di solidarietà tra i vari produttori mondiali di dispositivi, allo scopo di aiutare l’Italia nelle settimane più dure dell’epidemia da coronavirus. Dopo Xiaomi, infatti, anche Oppo ha deciso di donare una fornitura di mascherine allo scopo di arginare il contagio.

Il produttore asiatico, da qualche tempo sbarcato sul territorio italiano e in grado di conquistare rapidamente gli utenti tricolore, ha deciso di regalare una fornitura di 300.000 mascherine chirurgiche all’Italia, così come riferisce il portale OppoToday. Un gesto di solidarietà che non coinvolgerà unicamente lo Stivale, ma eguagliato da iniziative analoghe in Spagna, Germania, Francia e Giappone.

Le immagini degli scatoloni ricolmi di mascherine sono state pubblicate su Weibo, uno dei più popolati social network cinesi, accompagnati dallo slogan: “Insieme ce la faremo, uniti vinceremo!”. L’iniziativa è stata accolta con soddisfazione e commozione dagli utenti italiani che, proprio grazie a social network quali Facebook e Twitter, hanno ringraziato il produttore asiatico per la donazione.

Così come già anticipato, anche altre realtà hanno deciso di aiutare l’Italia in settimane tanto drammatiche, dove i presidi di protezione appaiono assai scarsi, soprattutto per il personale medico, da giorni incessantemente sul campo per vincere la battaglia contro il coronavirus. Poco tempo fa, ad esempio, Xiaomi ha deciso di donare un carico di mascherine FFP3 alla Protezione Civile: un gesto di solidarietà e riconoscenza per il successo che il marchio asiatico ha ottenuto proprio sul territorio italiano, dove in poco tempo si è potuto affermare come uno dei top player nella vendita di smartphone e altri dispositivi digitali.

Video:Oppo Reno 2