QR code per la pagina originale

Boom di vendite di videogiochi e console a giugno 2020

Boom di vendite di videogiochi e console come non si vedeva da tempo dal 2009. La pandemia ha fatto spendere negli USA oltre 1,3 miliardi di dollari.

,

Il mese di giugno 2020 ha visto un boom di vendite di videogiochi e console come non si vedeva da tempo, per la precisione dal giugno del 2009, quando negli Stati Uniti tra software, hardware e accessori erano stati spesi oltre 1,3 miliardi di dollari.

Undici anni dopo, complice la pandemia da COVID-19 e il conseguente lockdown, anche se parziale in molti Stati USA, l’industria videoludica ha incassato circa 1,2 miliardi di dollari secondo gli analisi di NPD, anche in questo caso tra videogiochi, console, carte regalo e altri accessori.

Parte del merito di questo record è da ricercare in The Last Of US: Parte II, risultato il videogioco più venduto a giugno 2020 e il terzo gioco più venduto dell’anno negli Stati Uniti dopo Call of Duty: Modern Warfare e Animal Crossing: New Horizons per Nintendo Switch.

Sul fronte delle console, invece, è stata proprio Nintendo Switch, pur con disponibilità spesso limitata, a dominare le vendite, più economica dei dispositivi della concorrenza e sicuramente più improntata al divertimento di tutta la famiglia. Le vendite di console, in calo nel corso degli ultimi anni, sono aumentate del 19% rispetto allo scorso anno, per un totale stimato di 6,6 miliardi per l’intero 2020 fino ad oggi.

Video:Assassin’s Creed Odyssey