QR code per la pagina originale

Apre l’università online di Google: laurea in 6 mesi

Google lancia la sua università online che consente di laurearsi nel giro di 6 mesi e a prezzi contenuti rispetto agli atenei tradizionali

,

Google apre la sua università online con cui consentirà di conseguire una laurea in circa sei mesi. Il colosso della tecnologia, dopo l’esperienza accumulata negli anni passati nell’ambito dell’e-learning, ha deciso di avviare veri e propri corsi basati sui Google Career Certificates. L’obiettivo è quello di formare i giovani nelle professioni maggiormente richieste dal nuovo mercato digitale. I punti cardine di questo percorso saranno inevitabilmente la tempistica, di cui abbiamo già detto sopra, e il costo. A differenza degli atenei tradizionali americani, infatti, con Big G ci si potrà laureare spendendo solo 300 dollari.

Google University: laurea in 6 mesi con prova finale

Una vera e propria rivoluzione, anche se qualcuno già parla di lauree di serie B. I corsi saranno brevi ma intensivi, e soprattutto si concentreranno su quelle abilità che sono attualmente richieste dalle professioni legate al Web. In ogni caso, poi, ci saranno delle verifiche e una prova finale che valuterà le capacità acquisite dallo studente al termine dei corsi. Una laurea smart, insomma, che deve aprire rapidamente le porte verso il mondo del lavoro, ma non per questo meno dignitosa di un percorso di studi tradizionale.

Al momento si sa poco altro, se non che Google non richiederà una particolare esperienza pregressa per l’accesso ai corsi. I nomi dei corsi non si conoscono ancora, ma ci saranno sicuramente premi per gli studenti più validi e borse di studio. Le prime reazioni negli USA sono contrastanti: da un lato c’è chi non vedeva l’ora di poter accedere ad un percorso di studi di alto livello in poco tempo e con costi ridotti; dall’altro c’è chi si chiede come sia possibile che gli studenti acquisiscano in sei mesi le skill che tradizionalmente si raggiungono con percorsi che durano anni. Al momento giudizi non se ne possono dare, ma bisognerà attendere i primi e-laureati per poterne parlare più approfonditamente.