QR code per la pagina originale

Windows Vista, ultima fermata

Da alcune ore è disponibile agli utenti iscritti all'apposito programma per i tester la nuova release candidate di Windows Vista. Sarà questa l'ultima release prima dell'uscita ufficiale. Termina nel frattempo il supporto Microsoft a Windows XP SP1

,

Il treno di Windows Vista è ormai all’ultima fermata. Una nuova Release Candidate è stata messa a disposizione degli utenti iscritti al Customer Preview Program esattamente in linea con le scadenze prefissate, il che dovrebbe confermare l’intenzione del gruppo di arrivare sul mercato secondo la roadmap stabilita a suo tempo. A breve il download della RC2 sarà liberamente aperto al pubblico.

La prima release candidate ha ricevuto un feedback molto positivo e grandi passi avanti sono stati segnalati rispetto alla versione antecedente. La nuova versione dovrebbe ora essere l’ultima data in pasto al grande pubblico prima di iniziare i lavori che portano direttamente alla messa in commercio del prodotto. Nel frattempo continua strisciante l’ipotesi per cui appositi coupon potrebbero essere consegnati a quanti acquisteranno un pc nel periodo natalizio: con questi buoni sconto Vista potrebbe essere in seguito acquistato (appena disponibile) ad un prezzo ridotto e tanto per Microsoft quanto per i partner il traino di Natale potrebbe non essere perduto del tutto.

Si segnala nel frattempo la fine ufficiale del supporto Microsoft per Windows XP SP1. Il giorno 10 Ottobre Microsoft congeda la propria utenza e ricorda che «in questa data terminerà anche il supporto per gli aggiornamenti di sicurezza e service pack». Il 10 Ottobre è inoltre frutto di una “concessione” figlia di un cambio della policy degli aggiornamenti: Windows XP SP1 avrebbe dovuto originariamente vedere la fine del supporto in data 17 Settembre, scadenza poi posticipata ad Ottobre in quanto a partire dal 2006 il supporto scade «il secondo martedì dopo la fine del trimestre».

Ancora in data 10 Ottobre sono previste 11 importanti patch di sicurezza che vanno a risolvere una serie di gravi problemi identificati tanto in Windows quanto in Office.

Notizie su: