QR code per la pagina originale

L’Iptv di Fastweb diventa un’offerta autonoma

In uno sforzo per stare dietro alle innovazioni portate da Sky con il decoder MySky, Fastweb comincia a fornire il servizio televisivo indipendentemente da quello telefonico mettendo sul mercato un'offert autonoma per la tv via cavo

,

L’Iptv di Fastweb è una realtà da molto tempo ormai, ma ora la società di telecomunicazioni ha deciso che è ora che la sua offerta televisiva cammini sulle proprie gambe e così ha dato vita a ‘Guarda’, l’offerta da 20 euro al mese che consente di abbonarsi alla tv via cavo senza sottoscrivere altri abbonamenti.

Andrea Conte, direttore business e Residential di Fastweb sostiene che è una cosa unica al mondo «Per la prima volta al mondo l’Iptv non è un’opzione per i clienti che hanno già sottoscritto servizi voce e internet, ma viene proposta come servizio a sè stante. Con Fastweb nasce la prima offerta di Tv via cavo in Italia, con funzionalità interattive all’avanguardia. Un’offerta che guarda alla seconda generazione della Iptv e che perciò abbiamo battezzato Iptv 2.0».

Per fare concorrenza all’interattività di MySky, la tv di Fastweb offrirà anche servizi come Replay TV, che consente di rivedere on demand i programmi degli ultimi tre giorni di programmazione, e VideoRec, che permette di registrare “virtualmente” i programmi trasmessi impostando la registrazione sia dalla tv che dal pc.

Inoltre fa parte dell’offerta anche il servizio MyMediaCenter che tenta concretamente di essere l’anello di congiunzione tra un pc mediacenter e un decoder. Tramite un cavo e un software scaricabile gratuitamente da internet (una procedura non immediata e a prova di bambino quindi), sarà possibile collegare il decoder al pc di casa e ascoltare la musica, visualizzare foto e guardare i video contenuti nel computer direttamente sul televisore.