QR code per la pagina originale

PosteMobile, ed è subito phishing

,

La prontezza degli artisti del phishing non ha eguali. Per massimizzare i risultati delle proprie iniziative, quelli che sono veri professionisti del settore hanno colto al balzo l’opportunità generata dall’annuncio di PosteMobile ed hanno immediatamente confezionato ad arte un’email inviata a migliaia di utenti italiani.

Mail di spam
La mail (screenshot) mostra un’immagine recuperata dal comunicato stampa Poste.it, immagine peraltro depositata sul server gratuito Freewebs.com. Il resto della mail non fa altro che annunciare il nuovo servizio con tanto di link a Poste.it ed al sito dell’ufficio stampa. Ma c’è anche un link molto meno affidabile sulla dicitura “Accedi ai servizi online per accreditare il gratuito telefono!“. Basta una rapida occhiata all’url di destinazione per capire che ci si trova innanzi ad una truffa bella e buona.

Tutto ciò a nemmeno 24 ore dalla presentazione del nuovo servizio, il tutto preparato rapidamente e con buona qualità (c’è da starne certi, qualcuno ci casca e consegna agli autori i propri dati per i pagamenti PostePay). Tecnologie antispam a parte, è evidente il fatto che sia sufficiente un semplice controllo manuale per verificare l’evidente natura truffaldina di certe mail, e il nome Poste.it (tra i più bersagliati insieme a eBay e PayPal) dovrebbe immediatamente far rizzare le antenne.

Update
Segnalo il fatto che una ulteriore versione della truffa è già in circolazione. Attenzione particolare al link “Accedi ai servizi online di Poste.it per Offerta BancoPosta Office & PosteWeb PMI”.

Notizie su: